altre destinazioni

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

archivi

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

Motorola V3 Razor

27 luglio 2004

1 commento

Motorola V3 Razor

Il Motorola V3 "Razor" è il nuovo cellulare Motorola ultrasottile che verrà messo in vendita dopo l’estate (prezzo indicativo per gli USA tra 650 e 750 dollari). La cassa in titanio permette al V3 di raggiungere i soli 14mm di spessore, senza peraltro rinunciare alle funzionalità tipiche di un cellulare di fascia alta. Una prova del V3 sarà disponibile da domani su Mobile-Review.

update Su HowardForums è disponibile un post (in inglese) contenente una recensione dettagliata del Razor con moltissime foto (10 agosto2004).

Applicazioni Web, AlphaBlox e Oddpost

26 luglio 2004

PHP Everywhere cita oggi un pezzo interessante apparso su Koranteng’s Toli (il blog di uno sviluppatore di Lotus/IBM), sulla genesi delle applicazioni web cosiddette rich client, che pur girando dentro un browser presentano una interfaccia utente evoluta. L’articolo traccia la genesi delle applicazioni di Halfbrain/AlphaBlox e Oddpost ed è particolarmente interessante alla luce della acquisizione di Oddpost da parte di Yahoo!, e del recente dibattito sull’estensione delle capacità dei browser.

I ragazzi di Halfbrain non si fecero problemi, si buttarono, e miracolosamente un anno più tardi riuscirono ad avere in mano un foglio di calcolo funzionante scritto in DHTML. Chiunque lo vedeva esclamava "Come ci siete riusciti? In Javascript? Con lo stato pietoso degli strumenti di sviluppo per il browser che c’era allora?". Semplicemente funziona; l’interfaccia utente sembra e si comporta essenzialmente come Excel, selezionando celle, colonne, trascinando, ecc. [...] La strategia delle "rich web application" è un approccio allo sviluppo molto potente [...] il browser è il client già presente su ogni sistema. Se il browser aggiunge funzionalità queste vengono ereditate automaticamente dall’applicazione. [...] Il principale pezzo di infrastruttura che manca per le "rich web applications" è la possibilità di andare offline e sincronizzare i dati con un buon livello di sicurezza.

Altrettanto interessante l’articolo citato da Koranteng The Location Field Is the New Command Line, che esamina i motivi del successo delle applicazioni web.

Retrieve and parse feeds concurrently

24 luglio 2004

In preparation for a new release of my news reader, I have implemented categories support in the DB, and rewritten the Python feeds loader to use threads, and to clean up old news items.

The threaded feeds loader is more than 10x faster than the old one (obviously it depends on the number of feeds), and seems to perform well. If you feel adventurous, you can try it now. To use it, you also need the updated SQL schema in preparation for categories and the corresponding feed management page.

The next release will feature an optional frames-based interface, categories, search, and OPML export/import. It will take some time though, what with work and vacations coming up. Let me know if you have any features you would like to see implemented.

Audiolibri di pubblico dominio

24 luglio 2004

Telltale Weekly è una biblioteca di audiolibri di pubblico dominio in continua espansione. Gli audiolibri sono testi non più soggetti ai diritti di autore, letti da attori professionisti e codificati in MP3 o Ogg. Per rientrare delle spese vengono venduti a cifre molto basse (ad esempio, The Raven di Poe costa mezzo dollaro), e dopo cinque anni o centomila vendite, vengono rilasciati al pubblico dominio diventando gratuiti. Per essere aggiornati sulle nuove uscite, si può utilizzare il feed RSS. Una buona occasione per migliorare il proprio inglese, o per riscoprire vecchi classici.

Ebay, always a bargain?

24 luglio 2004

Russell learns that you don’t always save any real money on Ebay. I am learning the same thing these days, luckily without spending as much money as Russell.

My P800 screen is broken, so I’m looking for a new phone since repairing the P800 will cost almost 200 euros. As much as I love my P800, I’m pretty tired of having to carry a brick in my pocket without even being able to read email or surf the web (my company’s cellular subscription has GPRS and MMS disabled), and since I have lots of SonyEricsson gear (USB data and power cables, etc.) I am trying to buy a T600 (which is the smallest modern phone around), or a T610.

I have been tracking Ebay auctions for a couple of weeks, and I guess today I’ll go to the store downstairs and buy a new T610. T600s are pretty rare, and with all the noob ebayers out there who start bidding as soon as the auction is up, and shippinh, they end up costing around 100 euro which is too much for a GPRS-less used phone.

T610s on Ebay go for 130-140 euros plus shipping, and since they’re being discontinued for the T630, the shops that are still carrying them have lowered their prices to 170, which gets you a brand new phone with a 2-yr warranty without the risk of being scammed, and without having to wait for the seller to wake up and ship the item.

I guess Ebay is ok if you’re looking for something special, or very rare (I just bougth a Swatch bag which isn’t available to the public), otherwise I guess you’d make a better deal buying new from a store.

Lookout in download gratuito

23 luglio 2004

Lookout, il plugin per Outlook che permette una ricerca efficiente di messaggi e files, è disponibile gratuitamente per il download sul sito della Microsoft. Il plugin era prodotto da Lookout Software, la società recentemente acquisita da Microsoft e, in seguito all’acquisizione, non era più disponibile per l’acquisto. Ora, probabilmente grazie ad un articolo apparso recentemente su Joel on Software, Lookout è di nuovo disponibile ed è addirittura gratuito.

Vedere partizioni Linux da Windows

23 luglio 2004

Traduco qui un mini howto pubblicato tempo fa sul mio blog in inglese che ha avuto un certo successo, su come vedere partizioni Linux (ext2 o ext3) sotto Windows.

Dei tanti driver ext/ext3 provati, ext2fsd è quello che ha dato risultati migliori. Per configurarlo, scaricate l’ultima versione dalla pagina del progetto su Sourceforge ed estraetela (è un file .zip) da qualche parte sul vostro disco. Entrate nella cartella appena estratta, entrate nella cartella Ext2FsdSetup e lanciate setup.bat. Se tutto è andato per il meglio, tornate su di un livello ed entrate nella cartella Mount. In questa cartella si trova l’eseguibile mount.exe che serve per montare (rendere visibili) le partizioni Linux. Se usate spesso il comando, vi conviene copiarlo nella cartella di sistema:

 copy mount.exe %SYSTEMROOT%system32 

Per rendere visibile una partizione, avviate il servizio ext2fsd da una finestra DOS:

 net start ext2fsd 

e usate il comando mount.exe in questo modo:

 mount [disco] [partizione] [lettera] 

ad esempio, per il disco 0 (primo disco) e la partizione 2:

 mount 0 2 h: 

Potete scrivere questi comandi in un file .bat o .cmd sul desktop o nella cartella Avvio del menu Programmi, per lanciarlo più comodamente o in automatico.

Acquisti sicuri? No, grazie!

22 luglio 2004

Sembra che sia in atto, in Italia, una truffa vera e propria ai danni di ignari acquirenti di un sito e-commerce. Cerchiamo di ricostruire le fasi salienti della vicenda, come sono descritte da alcune vittime della truffa su un noto forum di appassionati di hardware e su un analogo forum di appassionati di video digitale.

Da un paio di settimane su alcuni quotidiani a diffusione nazionale come il Giorno e Metro, compaiono pubblicità a tutta pagina di una società romana, la Intermedia srl, che offre in vendita a prezzi vantaggiosissimi prodotti di informatica ed elettronica sul proprio sito di e-commerce. Per fare un esempio, viene proposto un Nokia 6600 a 229 euro, o una fotocamera da 5.5mp a 119.50 euro.

Il sito viene linkato da motori di ricerca prezzi come kelkoo, utilizza il sistema di pagamento di Banca Sella, garantisce lo shopping tramite TNT. Insomma, a parte una certa "artigianalità" delle pagine, tutto sembra in regola, un sito di e-commerce come tanti con prezzi più vantaggiosi.

Ed è qui che cominciano i guai per chi, allettato dalle offerte, decide di acquistare da Intermedia. A distanza di giorni dal pagamento infatti, la merce non arriva. I telefoni di Intermedia squillano a vuoto, sono occupati, o vengono dirottati su un cellulare che assicura che la merce è in recapito da parte di TNT (senza però chiedere il codice di acquisto, e senza fornire il numero di tracking). Presto anche il cellulare smette di rispondere. Passa altro tempo prima che qualche utente si decida a chiamare Banca Sella (che dopo due settimane di telefonate degli utenti sembra aver disabilitato i pagamenti per Intermedia), per scoprire che la situazione sta assumendo dimensioni considerevoli, coinvolgendo centinaia (forse migliaia) di utenti. Si scopre anche che la società ha come oggetto sociale la rivendita all’ingrosso di carne….. Scattano le prime denunce, ma tantissimi utenti ormai sembrano avere perso i loro soldi.

update resoconti da altre persone cascate nella truffa su it.media.video.produzione e free.it.cellulari.nokia. Poche ore dopo questo post, è comparso su Slashdot un pezzo su una truffa via ebay, di minor portata rispetto a quella italiana; purtroppo in Italia non abbiamo una tutela paragonabile a quella americana.