altre destinazioni

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

categorie

archivi

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

Letture del lunedì mattina

27 giugno 2005

0 commenti

categorie

Sarà il caldo torrido della metropolitana milanese che obbliga a stare calmi, o il benefico effetto del paio d’ore passate ieri in piscina, ma la lettura mattutina del giornale — uno dei pochi piaceri di lavorare dall’altra parte di Milano — oggi è stata più piacevole del solito. Ho quindi pensato di condividere con i miei (due) lettori le notizie che mi hanno più colpito, con la mezza idea di trasformare questo post in appuntamento fisso.

In Iraq usato un cane kamikaze
Notizia agghiacciante, per chi ancora avesse dubbi sulle proporzioni tra fagioli bianchi e neri (per usare una frase di una cara amica di E.) nel genere umano, e su quanto poco teniamo in considerazione i nostri confratelli, per usare un termine del Vangelo (non fatevi strane idee, sono un ateo convinto); e non venitemi a dire che i musulmani disprezzano da sempre i cani, qui si va ben oltre.
Bini Smaghi (ma che nome è?), da poco nel board della BCE: bisogna rivedere in modo drastico le modalità contrattuali.
Sì, ma per fare piazza pulita della aberrazione italiana dei CoCoCo e dei lavoratori a contratto; inutile meravigliarsi della discrepanza tra consumi (in picchiata) e posti di lavoro (in aumento) quando per chi non è assunto è quasi impossibile ottenere un mutuo, comprare una macchina o addirittura affittare una casa, e il poco che si riesce a mettere da parte è indispensabile per far fronte alle incertezze future.
L’AEM è il padrone di tutte le nostre acque, da Tirano allo Stelvio ci dobbiamo arrangiare.
Il caldo e la siccità stanno portando all’attenzione pubblica conflitti, che le valli Lombarde vivono da anni. Non male, per il paese che ha il record dell’energia elettrica (e fosse solo quella) più cara.
…accaduto in Italia: il sequestro, da parte di tredici agenti della CIA, di un cittadino egiziano accusato di terrorismo e il suo trasferimento in Egitto perchè renda confessioni grazie alla tortura.
Sembra fantapolitica partorita dalla mente di Simone, purtroppo non lo è.
Adolf Hitler voleva dare ai suoi soldati il primo giocattolo erotico del mondo: nel 1941 commissionò [...] la realizzazione della bambola che ogni soldato del Reich avrebbe dovuto portare nello zaino.
Tralasciando l’iperbole giornalistica, viene da chiedersi se gli ultrà della curva Nord hanno avuto la notizia in anteprima, vista la recente comparsa di una bambola gonfiabile sugli spalti, inchiappettata e menata tra gli applausi del popolo bue. Certo, con un premier che tratta da oggetto di conquista il primo ministro di un paese che ha molto da insegnarci quanto a civiltà e rispetto sociale, c’è poco da stupirsi.
Sulle rive del Golfo Persico, una delle culle dell’integralismo islamico, c’è una piccola, silenziosa e pacifica rivoluzione delle sabbie
Bell’articolo sul semi-sconosciuto (almeno per me) Oman, dove Qabous Ibn Said sembra confermare la mia tesi che la vera giustizia sociale, almeno alle nostre latitudini, non si ottiene con la democrazia ma con un despotismo illuminato.
Il verde Paolo Cento: gli ultras sono la parte più bella del calcio.
Quando un esponente di un partito come i Verdi arriva a pronunciarsi in questo modo, vuole proprio dire che c’è bisogno di un ricambio totale della nostra classe politica. Ma quando ve ne andate a lavorare?
Inserto speciale Come scegliere l’università.
Quello che l’inserto non ci dice è quanto sia malata la nostra università: posti assegnati a portaborse (inetti), moglie e amanti; fondi di ricerca utilizzati per portare in vacanza la famiglia; professori a contratto che, quando riescono ad avere un posto magari a 5-600km. da dove vivono, ricevono il magro compenso dopo un paio d’anni diventando loro malgrado finanziatori per il nostro ministero dei corsi che insegnano; ecc. ecc.
Io, professore in Germania ma vecchio per gli italiani.
Il Trap è come il vino, più invecchia più diventa interessante (e più migliora la sua sintassi).

Mancano ancora la cronaca di Milano e l’inserto Affari e Finanza, visto che ormai ero arrivato in ufficio. Ve li risparmio…