altre destinazioni

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

categorie

archivi

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

Blog noiosi

6 luglio 2005

3 commenti

categorie

Passata l’overdose di blogging fatta con Blogo di cui parlerò un’altra volta, mi sto accorgendo di quanto siano noiosi, ripetitivi e spesso approssimativi buona parte dei blog. Il mio livello di tolleranza ha raggiunto il limite per i pettegolezzi e le meditazioni personali su:

  • motori di ricerca
  • Apple e iPod
  • Firefox
  • Ajax
  • blogging e PR
  • remixing spacciato come cultura
  • peer to peer
  • blogging e giornalismo
  • wiki, aziende e Wikipedia
  • nanopublishing o citizen journalism
  • autocompiacimenti per link e notizie in anteprima

I blog che hanno un tasso di permanenza nel mio aggegatore maggiore di un decimo di secondo si contano ormai sulle dita di una mano, e sono per lo più scritti da gente con le palle quadrate come Tim Bray e Sam Ruby (a proposito, se non l’avete ancora fatto leggetevi post e commenti di oggi sulle estensioni RSS di iTunes), o da amici come Simone.

Sono sempre stato abbastanza allergico ai fenomeni di massa, che forzatamente propongono e si nutrono di mediocrità, e non ci vuole un grande intuito per capire che il blogging è ormai un fenomeno, appunto, di massa. Molto più interessante tornare nel sottobosco della rete, spesso dato per morto ma ancora vivo e vegeto, a produrre codice e captare segnali cercando di cogliere sul nascere il prossimo fenomeno di massa.

3 commenti

  • verbat
    6 luglio 2005 #

    essere contro la banalità dei blog è l'ultimo meme della blogosfera, attento

  • ludo
    6 luglio 2005 #

    Ho dimenticato una cosa nella lista: commentare i 'meme' della blogosfera. :)

  • enrica
    7 luglio 2005 #

    Il punto mi pare che sia: scrive blog:

    1) chi non sa scrivere di meglio e *meglio*
    2) chi si vuole mettere in mostra (per qualsiasi motivo)
    3) chi ha bisogno di fare "outing" con le sue cavolate, sperando di essere originale (e qui Ludovico ha ragione: alla fine è assai noioso)
    4) e, soprattutto, chi spera disperatamente di diventare famoso/a
    5) chi vorrebbe scrivere un libro che, però, è assolutamente troppo impegnativo e, inoltre,
    6) chi non trova qualcuno che gli/le pubblichi sul Corriere (a pagamento, ovvio) neanche l’annuncio della morte della nonna
    7) e chi crede spera fa di tutto per diventare ricco, vendendo pubblicità o l’intero blog alle aziende o sperando che un editor lo noti — diventando solo uno squalo del blog commerciale (e allora è mediocre per forza: sia perché è mediocre di natura, sia perché per vendere deve essere mediocre)

    Quindi, sweetie, il tuo atteggiamento da Puffo-blog:) — odio # motori di ricerca # Apple e iPod # Firefox # Ajaxodio ecc. ecc. — è giustificato ma troppo ovvio!:)

    Io aggiungerei alla lista anche i blog personalistici — che purtroppo, sono troppo spesso scritti da donne, ma anche da uomini ovvio — che, se non sono assolutamente spiritosi e/o scritti bene, da gente che lo fa *anche* di mestiere, sono di una noia mortale!
    E pure impacciati, ingessati, finto spigliati.

    Magari servono ad accattare un fidanzato però, questo sì. Come stare in piazza o in alto mare (su di una barchetta di lusso) e guardare in giro e dragare la costa e mettersi in costume da bagno, o talvolte nude, sperando che passi il bel pirata, si accorga di te e si innamori al volo! Insomma, una specie di rete di ragno informatica, un bel WEB!

    E quante poesie, quanti pensieri, quante speranze sprecate nello sharing. E che noia mortale per noi utenti…

    enrica