altre destinazioni

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

categorie

archivi

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

Metti una sera a cena a Milano

4 luglio 2005

2 commenti

categorie

Niente come una domenica sera a Milano in una pizzeria del centro, per rinfrescarsi la memoria su mode e modi di questa metropoli.

Al tavolo di sinistra, professore di informatica e relativo portaborse in tenuta da intellettuale di sinistra (clarks, occhialini, lacoste). Il povero portaborse, mingherlino e con poco appetito, ha cercato di tenere il passo del mastodontico professore mimandone cibi, bevande e vizi, pontificando sull’”Informatica Umanistica” e sorbendosi una buona dose di pettegolezzi e lamentazioni da neo-separato, prepararando intanto la dichiarazione di fedeltà puntualmente arrivata a fine serata: “sono disposto ad arrivare a compromessi anche su questioni di primaria importanza”. Buona fortuna, anche se credo non ne avrà bisogno.

Al tavolo di destra, due Marco Ranzani in erba si chiedevano se affittare una jeep “come vuole il Jimmy” quest’estate a Formentera, e cosa “cazzo fare” per acclimatarsi una volta arrivati in villa. La soluzione giunta dopo lunghe meditazioni è abbastanza semplice: figa, compriamo subito un casino di alcolici e li mettiamo in frigo, cazzo sai le fighe come godono“. La discussione è poi passata su meriti demeriti e costi di una settimana a New York in luglio rispetto a una settimana ai Caraibi, e sulla annosa questione morale se i soldi della mamma possano essere considerati “guadagnati”. Questioni delicate, da ponderare ingozzandosi a dieci centimetri dal piatto solo dopo essersi assicurati che la mozzarella della pizza sia di bufala al 100%, dato che i Ranzani di questo mondo tollerano solo il meglio.

2 commenti

  • Luca Lizzeri
    4 luglio 2005 #

    Propendo per i Caraibi, a Luglio: dovrebbe essere la stagione degli uragani …

  • ludo
    4 luglio 2005 #

    Haha non ci avevo pensato…..comunque anche New York ha un tasso di criminalità niente male…..