altre destinazioni

vedi anche

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

categorie

archivi

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

A chi interessa un aggregatore?

9 ottobre 2005

27 commenti

tag

categorie

Da quando ho mollato il mio aggregatore personale web-based causa intasamento del server, mi trovo un po’ in difficoltà: Bloglines non funziona dall’ufficio (storie di proxy e filtri) e comunque ha un’interfaccia che non mi piace e problemi con molti feed, Rojo è fatto molto bene ma si perde i messaggi e ha tempi di aggiornamento ridicoli, Google Reader è un virtuosismo poco utilizzabile, gli altri aggregatori web sono poco evoluti e quelli desktop non sincronizzano tra diverse macchine (e comunque uso Linux).

Un aggregatore web-based non è difficile da fare, quello che serve è un server da poter utilizzare più o meno in esclusiva, dato che processare feed è un’attività decisamente pesante (su TextDrive ad esempio gli amministratori fustigano regolarmente gli utenti pescati a usare FeedOnFeeds).

Il vantaggio principale a parte la facilità di aggiungere funzioni, sarebbe l’aggiornamento rapido dei feed, decisamente utile per chi pubblica notizie in arrivo da Internet. E ovviamente la possibilità di fare un servizio web-based in italiano per italiani.

A qualcuno interessa? Io posso mettere codice e qualche idea, serve una macchina o una colletta tra gli eventuali utilizzatori. Sarò stato contagiato dalla vitalità che c’è in rete in questo periodo, ma mi sembra ora che iniziamo anche noi a creare applicazioni per il pubblico e in questo momento quello che mi servirebbe è un aggregatore che funzioni come si deve. E poi non possiamo dipendere sempre da quello che viene fatto all’estero, diamoci una mossa…

27 commenti

  • mattia
    10 ottobre 2005 #

    io per la colletta ci sono. per la macchina sono su textdrive, da quel che dici mi pare che sia forse un problema per i feed. sono anche io alla rircerca dell'aggregatore ideale.

  • Frangino
    10 ottobre 2005 #

    Bloglines ha grossi problemi di affidabilità ma ha il pregio di una notevole semplicità. Cosa non ti piace dell'interfaccia? O meglio: cosa non riesci a fare con Bloglines?

  • ludo
    10 ottobre 2005 #

    L’interfaccia è costruita sul client con JavaScript, e in ufficio il proxy sballa il JS in modo che non vedo nulla.

    E poi è troppo pesante, lentissimo quando ci sono qualche migliaio di post in una cartella, e non mi piace che gli articoli vengano marcati letti di default. Rojo fa la cosa giusta, se non apri un articolo ti resta per sempre, e i post salvati stanno in una lista a parte in modo che non li ritrovi sempre davanti. Ah, e le tag sono utilissime.

  • Giovy
    10 ottobre 2005 #

    L'idea è molto interessante, e per la colletta conta pure su di me. Anch'io avrei davvero bisogno di un aggregatore web-based, e come te mi sono scontrato con i limiti dei diversi servizi disponibili online. Scartato Bloglines perchè instabile, Rojo lento nell'aggiornarsi, NewsGator idem come Rojo, ora sto testando Google Reader, che è comunque macchinoso. Crearne uno che aggiorni i feed rapidamente (magari con un intervallo di tempo personalizzabile dall'utente) sarebbe spettacolare!

  • fullo
    10 ottobre 2005 #

    non vorrei sembrare il classico rompiscatole.. ma prima di realizzare un altro YAT (yet another thing)… hai dato un occhio a feedsaggregator ? mi sembra ben fatto, è in italiano e contiene già una nutrita lista di feeds.. e da quel che mi pare è in continua evoluzione (basta dare un occhio al "todo" in fondo a dx)

  • ludo
    10 ottobre 2005 #

    Fullo, a me non serve un aggregatore "pubblico" come quello che segnali, ma uno privato dove impostare i feed chemi interessano, salvare alcuni post assegnando un tag, ecc.

    Insomma quello che fa Rojo, ma con un po’ più di stabilità e un aggiornamento dei feed decente, senza dover aspettare ore prima che compaia un post.

    E poi feedsaggregatore è lentissimo…..

  • Davide Savazzi
    10 ottobre 2005 #

    Forse ti può interessare un aggregatore da desktop, che sincronizza i post letti tra macchine diverse ed è multipiattaforma: http://www.blogbridge.com/

  • michele
    10 ottobre 2005 #

    L’interfaccia javascript di bloglines , come dice Ludo, e’ poco pratica e funzionale
    Perche’ , invece che cambiare servizio, non proviamo a pensare ad un client alternativo sfruttando le api REST messe a disposizione da BL?Chesso’, usando firefox e XUL.
    A naso Bloglines , visto l’hype sul Web2.0, non tarderà a fornire una interfaccia AJAX with all bells and whistles.

    M.

  • fullo
    10 ottobre 2005 #

    capit… avevo inteso male ;)

    per quel che riguardo xul ed ajax come possibile piattaforma di sviluppo porcuspine sembra interessante

    ciuaz

  • ludo
    10 ottobre 2005 #

    Davide: avevo già provato BlogBridge e non mi era piaciuto granché…

    Michele: usare le API di Bloglines è una bella idea, ma erediti i problemi di Bloglines con molti feed, e i tempi di aggiornamento; quello che mi interessa è avere un aggregatore "lean and mean": veloce da utilizzare, aggiornato ogni venti minuti circa, web-based, e stabile. E poi imparare XUL è un lavoraccio…

    Fullo: avevo visto Porcupine tempo fa, progetto interessante; io sono per le cose semplici però, e diffido dei framework per principio. :)

  • ludo
    10 ottobre 2005 #

    Mi sono riguardato Porcupine, e ricordato perchè non mi erapiaciuto: la metafora del desktop in una pagina web secondo me non funziona proprio. Un'applicazione web è un'applicazione web, con caratteristiche e modi tutti suoi.

  • Antonio Cavedoni
    10 ottobre 2005 #

    Una cosa che si potrebbe fare è aggiungere degli strumenti per il parsing di strutture di dati più ricche del semplice HTML. I microformat sono dei candidati ideali per questo: si potrebbe fare in modo che quando l’aggregatore recupera un feed ne fa prima un pre-parsing e si crea una cache dei vari tipi di oggetti che ha trovato, per poi ripubblicarli in qualche modo. La prima applicazone che mi viene in mente è una sorta di upcoming.org, the Italian way. Per aggiungere dati a questo upcoming.org basterebbe che gli utenti dell’aggregatore si iscrivessero a dei feed creati da loro stessi con i dati formattati in hCal o qualcosa del genere.

    Per non incorrere in problemi di privacy, l’aggregatore potrebbe guardare la licenza associata ad ogni post e ripubblicare solo quelli che l’autore intende veramente “dare in pasto

  • Marco
    10 ottobre 2005 #

    Salve a tutti, sono Marco il creatore di feedsaggregator, l'aggregatore che ha segnalato Fullo. Questo progetto è nato da una mia esigenza personale che poi ha avuto un minimo di diffusione grazie al passa parola (non so proprio di chi). Ultimamente ho cercato di rimetterci mano x aggiornarlo ed introdurre pesantemente AJAX per cercare di dotare gli utenti di un'interfaccia abbastanza pratica ed intuitiva. Le prossime implementazioni serie, saranno proprio quelle a cui si riferisce LUDO, la gestione di utenti, la possibilità che ognuno possa selezionare i feed che vuole seguire, il segnalare e memorizzare i feeds interessanti o da rileggere in un momento successivo. Attualmente sto combattendo contro alcuni errore nella decodifica dei diversi charsets (visto che il server non supporta le conzioni iconv), quindi lo sviluppo si è concentrato nel cercare di ottenere un prodotto che funzioni bene per tutti… e poi verrà introdotto il resto. Diciamo che in linea di massima, verrà realizzato proprio quello che chiede LUDO …. peccato che lavorando non sempre ho il tempo per mettermi a sviluppare quanto vorrei.

  • ludo
    10 ottobre 2005 #

    Marco, io per il mio aggregatore personale avevo sviluppato un backend (solo per recuperare i feed e inserirli nel db) in Python usando il magnifico feedparser, bypassando qualsiasi problema di encoding grazie appunto a feedparser e al magnifico supporto per charset di Python.

    Se hai bisogno una mano fammi un fischio. :)

  • ludo
    10 ottobre 2005 #

    Antonio, i microformat sono affascinanti e l’idea è ottima. Tra l’altro proprio ieri e oggi discutevamo con Jerome (che sviluppa con me LightPress) di come implementare i microformat in maniera intelligente dentro WP e, in un futuro (spero) prossimo, nel nostro backend.

    Implementarli in un aggregatore sarebbe un valore aggiunto che nessuno ha in questo momento, e lo renderebbe subito una applicazione Web 2.0 decisamente interessante non solo per noi italiani. :)

    Come ti dicevo per email poco fa, sto facendo uno schizzo dell’architettura, sarebbe bello mettere insieme un gruppetto in modo da far nascere veramente un progetto.

  • michele
    11 ottobre 2005 #

    Russell Beattie in un post di un paio di settimane fa rifletteva sui problemi tecnici di BL dopo l’acquisizione da parte di Ask Jeeves.
    http://www.russellbeattie.com/notebook/1008639.html

    ..ho visto solo ora che Ludo e’ nei comments.

  • Cristian Conti
    11 ottobre 2005 #

    Mi introduco a discussione ormai avanzata.. qualcuno di voi ha mai provato gregarius.net? Non è male ma no so quanto sia migliorato dall’ultima mia prova..

    Sicuramente uno sguardo anche a questo per provare quali caratteristiche si potrebbero mutuare.
    Complimenti per l’idea di introdurre microformats in un aggregatore..le possibilità sono interessanti.

    Purtroppo, sempre parlando di aggregatori web, feedlounge è ancora lontano dal lancio.. mi sembrava interessante, ma come tutti ho solo potuto vedere immagini..

  • Siberius
    8 novembre 2005 #

    Ciao a tutti la cosa di cui io avrei bisogno (senza diciamo uscire dal topic) è una specie di aggregatore ma anzichè "scaricare" i feeds, dovrebbe scaricare o per lo più monitorare dei siti quando questi si aggiornano.Mi spiego meglio,se per caso "vivete" per la borsa vi interesserà sapere le variazioni delle quote,ecco io vorrei una sorta di programma che potesse fare questo,avvertendovi dell'avvenuto aggiornamento.Se qualcuno è in grado di aiutarmi gli spiegherei il resto della mia idea. Io sto studiando (da autodidatta) il java per vedere se con lui sono in grado di compilare un prog del genere.(aspetto un vostro intervento) Grazie

  • ludo
    8 novembre 2005 #

    Spiega meglio :)

  • Siberius
    8 novembre 2005 #

    Mi spiego meglio ludo.Allora la cosa di cui avrei bisogno è di un prog che ti monitorizzi un determinato range di siti, aggiornandoli in tempo reale con uno stacco di tempo definito dall'utente.In pratica dovrebbe monitorare le variazioni dei siti di quotazioni bancarie nella borsa.In pratica anzichè scaricare feed,dovrebbe scaricare solo la pagina utile in formato html e aggiornarsi ad ogni variazione.Esempio pratico: quota A: 2,50 quota B:2,70. al momento che la quota A cambia in 2,55 il programma dovrebbe emettere un suono ed evidenziare il tab di riferimento della pagina(come per il firefox che apre le pag in vari tab.)cosi che si possa controllare appena avviene il cambio e non dover premere il tasto aggiorna in continuazione.Spero di essere stato chiaro.Grazie ludo

  • ludo
    8 novembre 2005 #

    Siberius ho capito cosa intendi, ed è abbastanza diverso da quello che ho in mente di fare io. E per farne un programma abbastanza generico da essere utile a molti bisogna sudare parecchio. :)

    Se impari ad usare decentemente un linguaggio di programmazione, non ti sarà molto difficile fare programmini ad hoc per quello che ti serve. Un consiglio, lascia perdere Java è troppo complesso per quello di cui hai bisogno. Io userei qualcosa di più flessibile come Python (ottimo testo per imparare Dive Into Python disponibile anche in Italiano in rete, gratuitamente), oppure Ruby che va di moda adesso ma non ha molte risorse in italiano (e a me piace meno).

  • Siberius
    12 novembre 2005 #

    Grazie ludo, pensare che avevo posato nel soffitto il python come linguaggio, anche perchè non riuscivo a trovare una guida buona che mi desse i termini esatti sul significato delle 28 parole riservate di python (per intenderci quelle che non puoi usare come variabili: break while ect.).Se potessi aiutarmi credo che ci ritornerei praticamente domani. Grazie, ho fatto un giro sul tuo blog,gagliardo se mi concedi il termine! Oliver

  • ludo
    12 novembre 2005 #

    Siberius, Dive into Python in versione italiana lo trovi qui, la newsgroup italiana qui, e per approfondire ci sono i libri della O’Reilly (anche su Safari Bookshelf se non ti pesa leggerli on-line) e la documentazione ufficiale.

    Grazie dei complimenti. :)

  • Siberius
    12 novembre 2005 #

    Dive Into Python

    Python per programmatori esperti:

    Grazie del complimento :), no scherzo ma cmq mi ci butto subito , se posso esserti utile in qualunque cosa, scrivi e sarò felicissimo di servirti!
    Oliver

  • Siberius
    12 novembre 2005 #

    Dimenticavo , ma tu programmi in python? o in qualche altro linguaggio?

  • ludo
    12 novembre 2005 #

    Beh diciamo che DIP non ci impiega 200 pagine per spiegare l’abc. Comunque è scritto molto bene e ha l’approccio giusto, se integri le parti più complesse con la documentazione di Python e qualche ricerca su Google, secondo me non dovresti avere problemi. Ah, meglio l’edizione inglese che è più aggiornata.

    Si, programmo in PHP, Python e JavaScript. Uso poco Java (non mi piace), e ho mollato Perl da anni. :)

  • Siberius
    12 novembre 2005 #

    Allor mi sa che diventerò un tuo adepto molto probabilmente.Sempre se non è un fastidio per te! :), adesso ti lascio ci leggiamo in settimana (molto probabilmente) buona domenica.Ludo