altre destinazioni

vedi anche

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

categorie

archivi

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

Balle spaziali

18 novembre 2005

4 commenti

tag

categorie

Non per scatenare un altro vespaio, ma nei commenti al mio ultimo post emergono dati di traffico per i principali gruppi editoriali italiani che mi sanno tanto di bufala: i 100 milioni suggeriti da Massimo per il Corriere, o i 228 scovati da Luca per il gruppo Espresso mi sembrano decisamente poco realistici.

I conti sono presto fatti: l’ultimo comunicato stampa di RCS riporta una media di 3.5 milioni di visitatori per il Corriere. Pur senza tenere conto di spider e bot vari (che alzano il numero di utenti) e considerando realistici i dati di page view per utente di Alexa, il Corriere dovrebbe fare circa 20 milioni di page view al mese. Usando lo stesso principio, Repubblica dovrebbe fare sui 30 milioni invece di 228, cifra che darebbe una assurda e decisamente inverosimile media di 44 e rotte pagine viste al giorno per utente…

Cifre più alte di un ordine di grandezza rispetto a quelle registrate dai nostri nanopublisher, ma credo che se potessimo ottenere un costo unitario per page view dividendo investimenti e costi di esercizio per il totale di pagine viste, scopriremmo che le page view dei nanopublisher costano un millessimo di quelle dei loro fratelli maggiori.

4 commenti

  • blau
    18 novembre 2005 #

    Ti suggerisco di leggere il report censuario Audiweb www.audiweb.it, richiesta registrazione gratuita. Sono indicati i dati per browser unici, pageviews, visite etc. I criteri adottati non sono dichiarati sul loro sito.

  • EMI
    18 novembre 2005 #

    Che palla, io non li sopporti quelli che raccontano ste stronzate… il mio blog fa 1 milione di accessi al giorno, ma mica vado a dire in giro che ne fa 10… che gente

  • Gaspar
    18 novembre 2005 #

    :-)

  • Witty
    19 novembre 2005 #

    Audiweb non compie delle misurazione dirette, ma certifica quelle che vengono fornite. Oltre il 90% dei siti censiti da Audiweb usa il sistema Site Census alias RedSheriff della Nielsen//NetRatings. Qui (http://www.nielsen-netratings.com/mktg.jsp?section=ps_sc) trovate qualche informazione su come funziona. Per esperienza diretta posso dire che è un sistema molto affidabile e che i numeri che fornisce, benchè "lordi" rispetto, ad esempio, ai reload, sono decisamente realistici.