altre destinazioni

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

archivi

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

Google Print

28 giugno 2005

Visto poco fa da Doc Searls il primo link a Google Print, che per i più accaniti cercatori di notizie sui motori di ricerca non sarà sicuramente più una novità.

Sono curioso di vedere l’evoluzione dello pseudo-meme con le prime ricerche su Google Print, Doc ovviamente si è lanciato subito su Cluetrain, io da buon egocentrico ho prima cercato Magnocavallo per “scovare” qualche parente sconosciuto poi, vista la totale mancanza di risultati, sono passato a cercare Enrica (col cognome ovviamente). Nessuno dei suoi libri ancora, ma qualche citazione . Buon divertimento, se avete voglia fate un trackback o un commento con le vostre ricerche.

Letture del lunedì mattina

27 giugno 2005

Sarà il caldo torrido della metropolitana milanese che obbliga a stare calmi, o il benefico effetto del paio d’ore passate ieri in piscina, ma la lettura mattutina del giornale — uno dei pochi piaceri di lavorare dall’altra parte di Milano — oggi è stata più piacevole del solito. Ho quindi pensato di condividere con i miei (due) lettori le notizie che mi hanno più colpito, con la mezza idea di trasformare questo post in appuntamento fisso.

questo post continua, leggi il resto

Quickies

26 giugno 2005

4 commenti

Un paio di notizie veloci che meriterebbero un commento più approfondito, magari nei prossimi giorni:

Che stress.....

24 giugno 2005

3 commenti

Alla fine non ce l’ho fatta: lo Zire non ne vuole sapere di andare in rete (grazie ai pessimi driver della Sandisk Connect) e mi sono deciso finalmente a prendere uno Zaurus. Non uno di quelli nuovi a conchiglia purtroppo, dato che ancora hanno prezzi proibitivi per le mie tasche, ma un “vecchio” 5500 su ebay (tema per un altro post, l’incredibile quantità di oggetti nuovi fuori produzione ancora in circolazione). Peccato solo per i balzelli doganali, che alla fine hanno alzato del 50% il prezzo del palmare.

Tralasciando per il momento il sistema operativo di cui vi parlo più sotto, lo Zaurus è proprio un bell’oggetto, e la tastiera a scomparsa è così comoda che non capisco come mai non se ne vedono di più su palmari e cellulari moderni. Purtroppo rispetto al Palm lo schermo è meno nitido e luminoso, e la batteria regge di meno. Mancano anche dettagli poco appariscenti ma molto comodi come la comparsa per pochi secondi dell’orologio se viene premuto il joystick, ecc.

questo post continua, leggi il resto

A volte basta poco...

23 giugno 2005

Ieri sera aprendo la posta ho trovato un messaggio di Paolo Ottolina, il giornalista del Corriere con cui avevo parlato al telefono tempo fa, che mi segnalava la pubblicazione on-line di qualche stralcio dell’intervista. Chi si è preso la briga di leggerla, avrà anche notato il link a Qix in bella evidenza.

La semplice cortesia di inviare un messaggio di segnalazione non fa confermare l’impressione che avevo avuto a suo tempo di Ottolina, che mi era sembrato una persona in gamba e capace di cogliere il senso di un fenomeno nuovo come il podcasting con domande e osservazioni acute. Evidentemente non tutti la pensano come Zambardino (i cui articoli tronfi, sensazionalisti e spesso fuorvianti non ho peraltro mai sopportato).

Restando in tema di Corriere, mi colpito oggi il vedere in prima pagina la notizia della promozione di due dei principali indagati per i fatti del G8 a Genova, mentre Repubblica relega la notizia ad una pagina interna. Ennesimo, agghiacciante segnale di degrado politico e morale del nostro paese, e un buon motivo (stanno diventando tanti) per cambiare giornale.

Ancora Podcasting

22 giugno 2005

1 commento

Luca mi segnala che sul Corriere (versione online) è comparso uno stralcio di un’intervista telefonica sui podcast (qui l’articolo completo) che avevo fatto mesi fa, e di cui nemmeno mi ricordavo più. Forse sarebbe il caso di ricominciare a registrare con una certa regolarità, come qualche ascoltatore ci ha chiesto ultimamente.

A volte basta un po' di costanza

22 giugno 2005

Ci ho messo parecchi anni prima di arrivarci, ma finalmente ho capito che (almeno per i progetti Open Source) la chiave di tutto è la costanza: non scoraggiarsi, proseguire per la propria strada e continuare a lavorare anche quando sembra che nessuno ci faccia caso. Certo, a volte senza un po’ di fortuna al momento giusto non è facile tirare avanti.

questo post continua, leggi il resto

Uff...

21 giugno 2005

2 commenti

Uff, oggi giornata campale. Ho sempre odiato Java, e da quando mi è toccato in sorte un progetto J2EE mi sto rendendo conto di quanto avessi ragione.

Nuovo template, disegnato da yours truly per LightPress. Se non sapete di cosa sto parlando seguite il link, provatelo e magari fatemi sapere.

Commenti sul nuovo (forse) fascismo sul blog di Simone, come sempre attento alle aberrazioni di casa nostra (ma Microspie che fine ha fatto?).

Rinnovo il proposito di dare un po’ di vita a questo blog, vediamo se le tanto discusse (in questi giorni) tecniche da A-lister e un po’ di costanza (ma quando mai?) danno qualche frutto.

Non cito la fonte del link precedente perchè mi sta antipatico (anche se poi magari lo incontro di persona e non è così, ma da uno che pensa di usare una torcia a gas per bruciare vivi i ragni non c’è granchè da aspettarsi, credo).