altre destinazioni

vedi anche

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

categorie

archivi

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

Ci sto facendo un pensierino

15 febbraio 2006

0 commenti

tag

categorie

Scorrendo i post di franklinmint.fm oggi mi sono imbattuto in un bell’esempio di Distributed Computing: un bilanciatore TCP realizzato in Erlang, il linguaggio realizzato dalla Ericsson per gli apparati di telecomunicazione e particolarmente adatto per applicazioni distribuite e in soft realtime (quanto siete disposti ad aspettare il tut-tut dopo aver alzato la cornetta del telefono?).

Seguendo il trail partito dal post di franklinmint ho letto di Mnesia, scaricato Making reliable distributed systems in the presence of software errors, salvato su del.icio.us un passaggio della bella intervista a Phil Smoot (Hotmail), aggiunto all’aggregatore il blog di Steve Jenson (Blogger/Google).

Ora sto pensando se iniziare a studiare Erlang, che ha un sacco di punti di contatto con alcune delle cose che si fanno qui nel nuovo lavoro, ma ovviamente essendo una tecnologia nuova e (almeno qui in Italia) sconosciuta ha poche probabilità di essere adottata, pur con un’azienda solida come Ericsson alle spalle a garantire supporto tecnico e update. E un po’ mi dispiace di non aver potuto frequentare il master in Distributing Computing di Tanenbaum, cui ero stato ammesso l’anno scorso…