altre destinazioni

vedi anche

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

categorie

archivi

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

Come mandare a p***ane un servizio

18 settembre 2006

0 commenti

tag

categorie

Alla fine si è scoperto che Rojo non è morto, ma in corso di aggiornamento ad una nuova versione. Bravi, complimenti! Due giorni di fermo, e quando si degnano di far ripartire il servizio si scopre che la nuova versione è molto meno usabile della precedente, e così piena di bachi da essere inutilizzabile. E come ciliegina sulla torta, quando per disperazione si decide di provare un altro aggregatore, si scopre che ci sono un sacco di feed che Rojo ignora silenziosamente, senza recuperarne gli articoli.

Evidentemente il team di Rojo (o quei furboni di Six Apart, chissà) sta sperimentando un nuovo approccio allo sviluppo software: niente metodologie agili che fanno troppo fighetto Web 2.0, e per carità change management e test di QA lasciamoli a chi è ancora impelagato nei processi Enterprise. Loro sono meglio: per cominciare non avvisano neanche gli utenti, tanto siamo dei luser, poi fermano tutto un paio di giorni per aggiornare con calma, e se il servizio quando torna su è inutilizzabile, beh correggeranno gli errori e ripeteranno una iterazione (non avvisare, fermare, scassare).

Credo che se RojoSix Apart continua così, di utenti ne resteranno ben pochi. Peccato, perchè Rojo è (era) l’aggregatore più usabile, nessun altro permette una lettura così comoda e veloce di centinaia di notizie.