altre destinazioni

vedi anche

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

categorie

archivi

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

 Spigolature / 7

16 ottobre 2006

0 commenti

tag

categorie

Grazie di cuore, a tutti. Grazie a tutti i blogger che hanno ripreso il post su TIM, siete troppi per citarvi tutti, speriamo che con il vostro aiuto qualcosa si muova. Non solo per me (anche se non sarebbe mica male), ma per tutti quelli che si sono ritrovati con la carta di credito bloccata, e un buco di qualche migliaio di euro. Non ricordo chi l’ha scritto, ma ci vorrebbero veramente le class action lawsuits come in America.

Come sono arrivato qui? Parafrasando (forse involontariamente) la nota autobiografia di Bruce Chatwin, James Bennett, una delle voci più note della comunità di Django, riassume la propria evoluzione di “programmatore involontario”. Anche se nel mondo delle aziende non è così (per chiarimenti chiedere ad IBM e Accenture), su Internet l’era pioneristica non è ancora finita, e per avere successo e “influenza” (meritata) non è necessario aver frequentato i politecnici. Come nelle discipline scientifiche tra settecento e ottocento, i dilettanti (anche se il termine inglese amateurs rende meglio l’idea) di livello spesso sono quelli che innovano veramente. Sarebbe bello leggere mini-biografie simili dei blogger nostrani, io appena ho tempo ci provo.

Minimarketing vs. Top of the Blogs. La migliore sintesi della soap Edelman e Technorati vs la blogosfera, a cura di Minimarketing.