altre destinazioni

vedi anche

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

categorie

archivi

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

Altro che val di Taro...

25 novembre 2006

20 commenti

tag

categorie

Lavorando sulla ricerca tra i post della classifica (è quasi finita, dovrei riuscire a metterla online oggi), mi è capitato spesso di vedere articoli duplicati. Approfondendo un po’, scopro che “Amici Amici”, un blog che si propone come blog locale della Val Taro, ha la brutta abitudine di riprendere pari pari contenuti da alcuni dei blog più letti. Certo, citano la fonte, ma quello che mi ha fatto insospettire è che i contenuti ripresi non finiscono mai in prima pagina ma sono solo nel feed, e si aprono in una pagina con frame che contiene pubblicità e navigazione di Amici Amici.

Un modo furbo e decisamente poco “etico” di migliorare il proprio posizionamento sui motori di ricerca e fare qualche soldo, a danno di chi i contenuti li produce. Oltretutto con la pubblicità non rientrano negli usi “non commercial” e quindi sono passibili di denuncia. Volete un paio di esempi? Eccoli

20 commenti

  • Giovy
    25 novembre 2006 #

    Beh, a guardare bene si scopre che prendono:
    1) tutti gli articoli di Paolo Attivissimo
    2) tutti gli articoli di Jugo
    3) tutti gli articoli di Macchianera
    4) tutti gli articoli di Pandemia
    5) tutti gli articoli di Sotto il Pavimento (sottoilpavimento.splinder.com)
    6) tutti gli articoli di tvblog
    7) tutti gli articoli di Punto Informatico
    8) tutti gli articoli di Sky TG 24 Reporter Diffuso
    9) tutti gli articoli di IMLog

    Complimenti… di originale mi sa che resta davvero poco, da quelle parti… :D

  • Gian Marco Tedaldi
    26 novembre 2006 #

    Ed ecco l’incriminato.
    Prima di tutto mi sembra di attenermi alle licenze con cui gli articoli sono rilasciati. Secondariamente, proprio per non prevalicare nei motori di ricerca gli articoli che veicolo non vanno in home page e li sto eliminando anche dal feed.
    Gli articoli sono infatti in categorie a parte e servono come rimando al post originale. Sono i citati che ne godono non certo il mio sito (non ho link in entrata al massimo ne genero in uscita). Paolo Attivissimo, che è l’unico che richiede di essere anche informato dell’utilizzo del suo feed per questi scopi, al momento non mi ha informato di esserne turbato. Lo ritengo più che un punto a favore. Per il discorso commerciale io non uso l’opera per vendere qualcosa o non la pubblico sotto compensi. Il fatto dell’apertura sotto frame derivava da una politica dei link in uscita che, ora che mi è stato segnalato, dal punto di vista etico forse non era una cosa buona ed è quindi stata risolta con l’apertura dell’articolo così com’è.
    Ho sempre avuto massimo rispetto di chi produce contenuti e di chi, in generale è sul web. Vedo molti esempi simili all’utilizzo che faccio io dei feed. Il vostro crawler non cita le licenze di ogni articolo e la fonte non riporta direttamente alla pagina della fonte ma alla scheda presente nel vostro DB. Allo stesso modo gli articoli non finiscono in Home.
    Insomma, apprezzo l’interessamento che mi è servito a migliorare alcuni aspetti di etica ma dal punto di vista del rispetto delle regole mi sento più che a posto.

    @Giovy: i migliaia di articoli che ho scritto e le decine di migliaia di foto che ho fatto sono il resto del sito. "Sotto il Pavimento" non viene più veicolato.

  • Gian Marco Tedaldi
    26 novembre 2006 #

    Dimenticavo, gli articoli finiscono in Home Page sotto la voce "Ultimi ARTICOLI"

  • ludo
    26 novembre 2006 #

    Gian Marco

    * non sei in regole con molte delle licenze perchè hai pubblicità, e quindi riutilizzi i contenuti per scopi commerciali

    * non usi i post altrui come segnalazioni, dato che ripubblichi i contenuti interi

    * non è un "servizio", dato che per seguire i blog che ripubblichi basta sottoscrivere i loro feed in un aggregatore

    * influenzi i motori di ricerca, dato che appunto ripubblichi i contenuti interi che vengono indicizzati

    ecc. ecc.

  • Gian Marco Tedaldi
    26 novembre 2006 #

    @ludo: *ho provveduto ad eliminare la pubblicità.
    * ripubblico ciò che il sito condivide con ul feed RSS (se fosse un abstract non incollerei il resto dell’articolo).
    *E’ un servizio in quanto il mio target potrebbe differire da quello del sito e potrebbero conoscere il mio sito e non quello veicolato.
    *Per i motori di ricerca non posso farci nulla.

    Allo stato attuale delle cose non penso di violare nessun punto della licenza.

  • Sw4n
    26 novembre 2006 #

    Come mascherare una elegante forma di sciacallaggio con l’innocenza del dire di rispettare chi li scrive.

    Non so se gli interessati si sentono presi in giro dalle tue risposte Gian Marco, io al loro posto sì.

  • Gian Marco Tedaldi
    26 novembre 2006 #

    Ma quale presa in giro? La licenza se non veniva rispettata a causa dei banner ora lo è. Mi sembra che si creano servizi ben più eticamente discutibili e che, sotto creative commons si voglia fare i siti liberi e aperti quando invece non lo si è. Ognuno decida come vuole delle sue opere. Ricontatterò ogni fonte e vedrò cosa mi viene detto. Paolo Attivissimo e la Redazione di Punto Informatico contattati, hanno dato il loro benestare.

  • Gian Marco Tedaldi
    26 novembre 2006 #

    Seguendo una discussione che mi è stata segnalata su it.diritto.internet riguardante il fatto "Commerciale" è emerso che la presenza di un banner in una pagina contenente un articolo rilasciato sotto una licenza Creative Commons (No-commercial) non ne viola il concetto. Ripeto: ciò nonostante ho rimosso tutti i banner per evitare fraentendimenti. Luca Cont si è unito alle fonti che hanno dato il benestare (e per venire incontro ad alcune sue richieste lavorerò in settimana).

  • Cagliostro
    26 novembre 2006 #

    Leggendo questi interventi a me viene da pensare che chi da contro ad amiciamici sia solo gente che per invidia blatera a vanvera!!!Siete patetici…io penso che invece che attaccare un sito inultimente a casaccio sarebbe meglio che faceste un lavoro utile che si chiama scambio di opinioni…e questo non mi pare prioprio che lo sia!!!Se vi da fastidio che lui appaia tra i primi posti sui motori di ricerca, non so che dirvi,ma mi pare che si parli solo per invidia …per bocca di chi gestisce portali analoghi in zona!!! vostro Cagliostro

  • Sw4n
    26 novembre 2006 #

    Gian Marco, forse non è chiaro. Non è invidia così come l’anonimo cagliostro fa notare… Così come non è secondo me attaccare un sito a caso… Così come me ne guarderei bene dall’invidiare un blog del genere.

    Se non fosse arrivata questa simpatica segnalazione di Ludovico staresti ancora lì a crogiolarti tra un adsense e un altro. Puoi metterti al sicuro con la legge, levando gli adsense, tenendoli e documentandoti. Io parlo di correttezza. La licenza CC nasce proprio per tutelare i contenuti di noi "piccoli" editori. E, scusami se insisto, io il tuo guadagno in termini di denaro lo vedo. Così come ampiamente proibito dalla licenza.

    Seguirò con curiosità il seguito della vicenda, sono curioso di sentire Attivissimo e Punto Informatico.

    Spero almeno che tu capisca che è davvero una magra figura. Poi, puoi dire ciò che vuoi… :)

    Saluti a te e a Ludovico, anzi, complimenti a quest’ultimo.

  • Gian Marco Tedaldi
    26 novembre 2006 #

    Risposta di Punto Informatico: "ciao gian marco
    nessun problema, mi sembra che sia rispettata appieno licenza e, cosa più importante, netiquette ;)
    buon lavoro, ciao!! "
    Risposta di Paolo Attivissimo: "Va benissimo, non ti preoccupare, anzi apprezzo la correttezza!

    Ciao da Paolo. "

  • antonio
    26 novembre 2006 #

    Una domanda per ludo: dove hai letto/sentito che se c'è adsense si tratta di "uso commerciale" di contenuti licenziati sotto Creative Commons? Mi sembra un'interpretazione quantomeno estremista della licenza. Attendo pareri documentati in merito. :)

  • Gian Marco Tedaldi
    26 novembre 2006 #

    Risultato attuale: ho modificato ciò che eticamente mi avete fatto capire essere fuori luogo. Ho ricevuto il permesso di veicolare le attuali fonti di notizie sul mio sito. Ho eliminato i banner dagli articoli esterni, solo per non fare speculazioni e creare pensieri aberranti come quello di Ludo e cricca. Premettendo che anche in principio mi sentivo e, a detta di molti, ero non solo in regola ma, ora, dalla parte della ragione come ci si muove? Non mi interessano le scuse, che la tanto sbandierata etica forse imporrebbe, ma il ban nella classifica rimane un'offesa forse maggiore dell'essere definito un "furbetto" o del dirmi che potrei essere denunciato. Vedi tu, io mi sto muovendo di conseguenza.

  • Neko
    26 novembre 2006 #

    ROFL. Per un sito che si chiama Amici Amici direi che "non c'è amicizia, non c'è cortesia e arrivando non ho visto neanche l'ampio parcheggio all' ingresso".

  • Gian Marco Tedaldi
    26 novembre 2006 #

    Alla faccia dei paraocchi: mi sono reso diponibilissimo fin dalle prime luci di questa mattina, ho modificato ciò che, sulla base dell'ETICA e non delle leggi, mi si era fatto notare. Si sono commessi, forse da entrambe le posizioni degli errori e chi non ha l'ampio parcheggio all'ingresso sono io? Vedendo poi nascere un crawler che spara gli ultimi post di >1500 post di blogger da parte della stessa persona che mi ha bannato lo trovo comico e irritante allo stesso tempo.

  • ludo
    26 novembre 2006 #

    Gian Marco, apprezzabile lo sforzo che hai fatto per cambiare il tuo blog di fronte alle critiche. Non tutti l’avrebbero fatto.

    Un po’ meno apprezzabile l’accostamento con l’aggregatore della classifica, che non ripubblica i post interi ma una riga e mezza di estratto. E non li "nasconde", non li include nei feed, cliccando sui link non resta una frame, li mostra come lista di titoli e non ognuno su una pagina propria, non utilizza adsense. Devo continuare la lista? :)

  • Gian Marco Tedaldi
    26 novembre 2006 #

    L'uso di adsense non è escuso dalla licenza ed è comunque stato modificato. L'apertura in un frame non è un reato ne escluso dalla licenza, modificato ugualmente. A seconda della licenza anche pubblicare 1 riga potrebbe essere una violazione. La mancata richiesta di pubblicare una citazione al di fuori di critiche o discorsi potrebbe violare le licenze. Minacciare di essere passibile di denuncia quando non si è supportati da fatti è grave. Bannarmi senza sapere se ero a disposizione dei permessi degli autori è grave. Farmi passare da furbetto quando nemmeno sapevi chi ero e come mi muovo in questo campo è grave. Come mi hanno detto in molti, Ludo, hai preso una grande cantonata e non lo ammetti.

  • Gian Marco Tedaldi
    26 novembre 2006 #

    Dimenticavo che i post non sono nascosti, appaiono in home page ed il fatto di inserirli nel feed è, prima di tutto una cosa che vorrei sistemare ma, comunque sia non mi viene impedito da nessuna licenza.

  • ludo
    26 novembre 2006 #

    Gian Marco sei sicuro che adsense non significhi fare un uso commerciale dei contenuti, soprattutto quando questi sono il corpo centrale di una pagina? Solo perchè qualcuno ha detto che in un forum si diceva che…?

    E se ti informi sulle leggi sul copyright, gli estratti non ledono i diritti d’autore.

    A me sembra che la tua operazione fosse furba e prettamente commerciale. Oltretutto tenere un frame proprio su contenuti di altri non è bello. Poi sei libero di pensarla come vuoi, e fare la virtù offesa. Al mondo c’è di peggio.

  • ludo
    26 novembre 2006 #

    Appaiono in home page? Io non li ho visti. Forse in unagolino basso come titoli. Ma se riesci a escluderli dal flusso dei tuoi post, avresti potuto fare lo stesso per i feed. Chiudo i commenti a questo post, chi vuole capire non ha bisogno di altre chiacchiere.