altre destinazioni

vedi anche

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

categorie

archivi

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

Autarchismo de' noantri

12 marzo 2007

10 commenti

tag

categorie

“Nessuno è profeta in patria e in Italia ancor meno. Se TuoVideo fosse stato lanciato dagli americani sarebbe stato osannato…” TuoVideo è stato lanciato negli USA, si chiama YouTube (che strano, hanno copiato il nome pari pari traducendolo dall’italiano all’inglese) e ha incassato qualche fantastiliardo pochi mesi fa. Ennesima riprova che Internet dà alla testa a molti marchettari.

Aggiornamento. Roberto Dadda nei commenti mi fa notare di aver scritto la stessa cosa qualche ora prima, e aggiungo io molto meglio argomentata. E’ ora che mi decida ad aggiungere il suo blog nell’aggregatore, invece di farci un salto ogni tanto a mano.

10 commenti

  • Roberto Dadda
    12 marzo 2007 #

    E’ divertente: abbiamo scritto praticamente la stessa cosa a distanza di poche ore!
    A proposito di Youtube e Tuovideo

    bob

  • riffraff
    13 marzo 2007 #

    è interessante anche il post su kurai a riguardo

  • Izzyweb.it
    13 marzo 2007 #

    Solo noi italiani possiamo fare queste cose.. ahhhhh

  • swarzy
    13 marzo 2007 #

    Se la mia memoria visiva non mi inganna (succede raramente), MCC era quello che al barcamp di Torino, nella discussione seguita all’ intervento di Luca Mascaro, si lamentava del fatto che i programmatori INDIANI che lui utilizzava per lo sviluppo di siti Web 2.0, costavano si’ poco, ma erano anche poco affidabili…

    Qualcuno dei presenti alla discussione e’ in grado di confermare/smentire?

  • Dario Salvelli
    13 marzo 2007 #

    Pensavo di aver scritto un commento,ma forse non è andato…in ogni modo volevo dire che l'idea è ovviamente criticabile: realizzare repliche di servizi già presenti e di successo non fa bene a nessuno se non porta un plus. Mi aspettavo però nei vostri post un elenco preciso delle cose che non vi piacciono,di quello che vorreste: sarebbe più utile e costruttiva come critica,fermo restando il fatto che anch'io detesto le operazioni di marketing e di moda. Come i miliardi di social networking ormai sparpagliati per il Web: dovremmo linciare anche loro ?

  • Roberto Dadda
    14 marzo 2007 #

    La cosa paradossale è che Camisani usa per tutti i suoi servizi, Tuovideo compreso, piattaforme statunitensi!

    Vi ricordate il mitico Brancaleone: "Armiamoci e partite"?

    Quella sui programatori indiani secondo me è una butade perchè fa figo sviluppare software in India, chiunque lo abbia fatto davvero sa che ipotizzare lo sviluppo di piccoli progetti dove le specifiche non sono congelate in India è idea suicida.

    bob

  • ludo
    14 marzo 2007 #

    Dario: a che serve "un elenco preciso delle cose che non vi piacciono,di quello che vorreste" di un servizio che è la brutta copia di un originale fatto infinitamente meglio?

    Swarzy, Roberto: Camisani le spara grosse, sembra quasi Internet l’abbia inventata lui, e le notizie che riportate non fanno altro che smascherare (se ce ne fosse ancora bisogno) l’operazione.

  • Matteo
    14 marzo 2007 #

    Swarzy, confermo.

  • Andrea Martines
    14 marzo 2007 #

    Swarzy, ero lì, confermo anch'io. In particolare si lamentava del fatto che ignorassero del tutto il concetto di rispetto della tempistica. Auspicava l'esistenza di una forma di "intermediario" che potesse garantire tale rispetto. Questo, però, a dire il vero, non vuol dire necessariamente che abbia impiegato sviluppatori indiani per tuoVideo. Vuol dire, comunque, che il suo autarchismo è puramente di facciata.

  • Dario Salvelli
    18 marzo 2007 #

    @ludo: Sai, non sò a cosa può servire veramente ma almeno la critica può essere argomentata in qualche modo. Che poi sia quasi una copia non ci vuole certo un elenco. Gli utenti continueranno ad usare YouTube.