altre destinazioni

vedi anche

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

categorie

archivi

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

Spigolature / 23

17 agosto 2007

11 commenti

tag

categorie

Sono decisamente stufo di WordPress, e non solo perchè è scritto in PHP: vorrei un blog dove poter fare brevi recensioni di libri o musica in maniera comoda e veloce, pubblicare snippet come su Tumblr, scrivere con un’interfaccia semplice come Gmail e combinazioni di tasti che non mi costringano ad usare il mouse, gestire più blog senza dover ricorrere a quel pasticcio di WPmu, o peggio a Movable Type. Sono mesi che ho in testa una piattaforma di publishing (lo sanno bene i pydinneristi che assillo periodicamente in IM), e finalmente qualche giorno fa ho iniziato a buttare giù un po’ di codice. Stay tuned.

Autori e romanzi letti in questo periodo e decisamente consigliati, in ordine sparso.
The Amazing Adventures of Kavalier & Clay (Le fantastiche avventure di Kavalier and Clay) di Michael Chabon, che ripercorre gli anni d’oro del fumetto americano seguendo le (dis)avventure di due cugini ebrei. Sullo sfondo le persecuzioni naziste, la fascinazione tipica di quel periodo per Houdini e gli escapist, Praga e il Golem, la New York surrealista di Dalì.
The Power of the Dog di Don Winslow, che in quasi 600 pagine racconta trent’anni di faida tra un narcotraficante messicano e un agente della DEA, tra aiuti ai contras e finanziamenti occulti ai guerriglieri colombiani. Un romanzo poderoso e inquietante, anche se a tratti un po’ lento, con un solido lavoro di ricerca alle spalle. Molto più godibile e non meno interessante The Winter of Frankie Machine, sempre di Winslow, che dovremmo poter vedere l’anno prossimo al cinema interpretato da De Niro. Non vi dico niente per non rovinarvi la lettura, se masticate un po’ di inglese procuratevelo, ne vale la pena.
The One from the Other, di Philip Kerr. Forse il suo miglior giallo, sicuramente il migliore della cosiddetta “trilogia berlinese”, di cui rappresenta il quarto episodio (e forse è per questo che in Italia non è ancora uscito…). Atmosfere nere, criminali di guerra, e un paese che cerca di fare tabula rasa di un passato recente molto scomodo.

La colonna sonora di questo periodo è la discografia di Franco, lo “stregone della chitarra” che ha fatto conoscere la rumba congolese al mondo. Quasi tutti dischi introvabili (in commercio c’è solo qualche antologia) offerti dall’indispensabile Jazzymusic. Se dovete scaricarne uno solo, prendete questo in cui Franco suona insieme a Tabu Ley, l’altro genio della musica congolese, e sentite per prima l’elegia funebre per Grand Kalle. Come intermezzo un po’ di Parliament, qualcosa di reggae che non guasta mai, e qualche brano dei fantastici Simba Wanyika, forse il mio gruppo preferito di questi ultimi anni e purtroppo anche loro pressochè introvabili.

11 commenti

  • [...] Ludo ha iniziato a scrivere un blog management system. (Attendo impaziente di fare da beta tester) [...]

  • becks
    18 agosto 2007 #

    attendo curioso, neanche a me piace wp ;) ciao

  • Enrico
    19 agosto 2007 #

    Da mero utilizzatore…(capisco poco di codice), mi offro come beta tester!.. Ditemi cosa devo fare, e io lo faccio!.

  • Federico Fasce
    19 agosto 2007 #

    Anche da queste parti ci si offre come eventuale tester :)

  • [...] Mi sono perso tante cose accadute in questi giorni come il down di Skype, l’uscita del nuovo Movable Type confrontato con il nuovo Wordpress, le riflessioni su Technorati riguardo Blogbabel, l’idea (non così male) del Blog Action Day, la querelle Robin Good vs Google poi risolta ma che evidenzia un problema importante riguardo norme e diritti digitali, l’aumento dei blog con il ribbon del iWordCamp e le lamentele di chi è ormai stufo di Wordpress. [...]

  • Matteo Scotuzzi
    21 agosto 2007 #

    phython è ancora nella mia *to-learn* list, ma se avessi un host con python mi farebbe piacere darti una mano col testing; non che non mi piaccia php o wordpress, ma a me i software nuovi piacciono sempre ^__^

  • Matteo Scotuzzi
    21 agosto 2007 #

    ed infatti ho sbagliato a scriverlo, python -_-' ( haha XD )

  • Cristian Conti
    27 agosto 2007 #

    Mi immaginavo che prima o poi l’avresti detto/fatto, sarà forse perché me lo avevi accennato tempo fa parlando di Lightpress e dei limiti di Wordpress.

    Bisognerebbe solo convincere quegli scoppiati di Dreamhost a fornire un supporto Python come si deve, vero Kurai?

    Hai già in mente un nome?

  • Beppe
    23 settembre 2007 #

    A me piace!

  • PseudoTecnico
    5 ottobre 2007 #

    Luambo? Siamo già arrivati alla nuova piattaforma? :D

  • eio
    5 ottobre 2007 #

    ma che figataaaaaaa. lo voglio :)