altre destinazioni

vedi anche

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

categorie

archivi

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

Avvicinamento al mondiale / 3

6 settembre 2007

1 commento

tag

categorie

Come in ogni sport di squadra, anche nel rugby riconoscere i giocatori sul campo è indispensabile per apprezzare lo svolgimento del gioco e capire alcune situazioni tattiche. La Gazzetta ha pubblicato qualche giorno fa un articolo (senza foto) sulle “stelle” delle squadre più importanti che vedremo nella Coppa del Mondo, che secondo me fa scelte un po’ scontate e “modaiole”: prendere come giocatore più rappresentativo degli All Blacks il capitano McCaw o dell’Inghilterra Wilikinson (già infortunato) non richiede molta fantasia, e giocatori come Burger e soprattutto Chabal (che tra parentesi non è nel quindici titolare) sono dappertutto e fanno impressione per lo sfoggio di potenza fisica, ma non credo saranno tra le stelle del mondiale. Provo quindi a compilare anch’io una lista dei giocatori che più mi hanno colpito in questi mesi, arricchendola di qualche notiziola stupida che possa servire a farvi ricordare i personaggi. Anche se a fine mondiale non ci avrò azzeccato, magari vi sarà servita per apprezzare meglio qualche partita.Bryan Habana Cominciamo dal Sudafrica, dove i pezzi da novanta non mancano. Tra i tanti, la vera stella del mondiale per gli Springbocks potrebbe essere Bryan Habana, un’ala da 1.77 per 94 kg che corre i 100 metri in 11 secondi, sfida i ghepardi in corsa (per beneficenza, ovviamente), ed è capace di segnare mete come questa. Se capite l’afrikaans, su YouTube c’è addirittura una bella canzoncina composta in suo onore con una sfilata di foto di famiglia.

Frans SteynAltra possibile stella del mondiale sudafricano potrebbe essere Frans Steyn, il giovanissimo (e religiosissimo) talento che pecca un po’ di esperienza ma ha numeri eccezionali. A me è piaciuto particolarmente quando ha giocato da estremo nella vittoria sugli inglesi dello scorso novembre, e ovviamente nella prima partita con l’Australia del Tre Nazioni di quest’anno dove ha segnato due drop. Steyn parte come riserva, ma la sua facilità di calcio potrebbe essere preziosa per il Sudafrica in partite dove tre punti possono significare il passaggio del turno. In questa foto Steyn è il giocatore a destra, prima di lui altre due stelle degli Springbocks: Butch James e Percy Montgomery.

Jerry CollinsNegli All Blacks potrebbe fare un mondiale eccezionale Jerry Collins, forse il più forte al mondo nel suo ruolo (terza ala o flanker) e personaggio decisamente fuori dal comune. Immigrato a quattro anni da Samoa con la sua famiglia, Collins ha vissuto per anni in estrema povertà, imparando dai genitori un’etica ferrea del lavoro, espressa non solo sul campo da rugby dove spesso ha giocato nonostante infortuni dolorossissimi. Collins infatti vive ancora nel quartiere dove è cresciuto, e continua a lavorare fuori dalla stagione agonstica, alzandosi prima dell’alba per guidare un camion della nettezza urbana. Collins non è solo conosciuto per il livello di gioco, per avere i bicipiti più grossi della squadra (52 cm. di circonferenza), o per aver vestito la fascia di capitano in una partita contro l’Argentina dopo la quale ha tenuto un lungo discorso in spagnolo, il primo della sua vita, ai giocatori delle due squadre, ma anche per essere forse l’unico sportivo al mondo ripreso in diretta mentre dà sollievo alla vescica. Perfetta esemplificazione della sua massima ispiratrice: “Life is easier if people think you are dumb”. Qui una lunga intervista biografica a Collins, per chi volesse conoscere meglio questo giocatore.

Per ora è tutto, se ho tempo vedrò di proseguire la lista prima di domani sera, quando ci sarà il calcio di inizio di Francia – Argentina.

1 commento

  • Beppe
    7 settembre 2007 #

    L'Italia com'è messa al mondiale?