altre destinazioni

vedi anche

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

categorie

archivi

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

Questione di punti di vista...

18 ottobre 2007

25 commenti

tag

categorie

Chi dal Web2Summit posta le innovazioni, e chi riporta notizie di terza mano sull’iPhone. Questione di punti di vista…

25 commenti

  • Orio
    18 ottobre 2007 #

    Come scrivevo nei commenti da Dario, Mantellini ULTIMAMENTE mi sta andando un po' giu' dal birlo (mi capite se parlo cosi'?), mi sembra tutto esaltato dall'essere diventato una specie di blogstar e siccome c'e' anche qualcuno (Sole24ore) che lo crede una divinita' della rete mi sa che si sta montando la testa. Tutto questo per dire che, secondo me, uno che viene mandato al Web 2.0 summit dovrebbe sapere cio' di cui c'e' da scrivere. Ma lo capisce l'inglese?

  • Dario Salvelli
    18 ottobre 2007 #

    Interessante il post di O'Really! Ora me li vado a spulciare tutti quelli su Web2Summit: su Mantellini, beh, dai considera anche il fuso orario, insomma magari sul suo Tumblr ci sono cose più interessanti: http://mante.tumblr.com/

  • ludo
    18 ottobre 2007 #

    Dario, il fuso orario? E’ alla conferenza, quindi o dorme—nel qual caso poteva starsene a casa—o non dorme—e qualcosa di interessante lo starà pure vedendo.

    Sul suo tumblr ieri sera c’era qualcosa sull’albergo, una riga sulla registrazione alla conference che apre alle sette di mattina, e due righe sulle dimensioni del panino che ha mangiato.

    A meno che per fuso orario tu non intenda che i post di Mantellini arrivano in Italia nove ore dopo che li ha scritti… :)

  • ludo
    18 ottobre 2007 #

    Orio, sono d'accordo al 100% con te. Aggiungo che mandare uno che di mestiere fa il radiologo a seguire una conferenza sulle innovazioni del web mi sembra una mossa un po' azzardata...

  • Dario Salvelli
    18 ottobre 2007 #

    No,intendevo proprio ciò che hai scritto ed ero ironico ovviamente: mi riferivo a ciò che aveva scritto stamane, almeno una foto l'ha messa per dire. Per il resto: magari non ha tempo ma aspettiamo a vedere cosa scriverò per Il Sole 24 ore, magari ci sorprende, magari no!

  • davidonzo
    18 ottobre 2007 #

    Non mi pronuncio su Mantellini se non per dire che, pur non potendo essere definito un luminare 2.0 è sicuramente persona intelligente.
    Vediamo alla fine che risultanze porta.

    Per il resto, se si fa un confronto fra il tumblr blog di Mantellini e l’articolo di O’Reilly si capisce come la visione nostrana del 2.0 sia molto diversa da quella che si ha all’estero, dove il 2.0 nasce.

    Una cosa è l’innovazione vera, altre le figatine…

  • ludo
    18 ottobre 2007 #

    s/visione nostrana/visione degli a-blogger nostrani/g

  • massimo mantellini
    18 ottobre 2007 #

    ciao ludo, vedo che vai alla radice del problema. Baci.

  • ludo
    18 ottobre 2007 #

    Si Massimo credo anch'io...

  • massimo mantellini
    18 ottobre 2007 #

    eheheh caro ludo, sono certo che parliamo di due cose differenti. Pazienza dai...

  • ludo
    18 ottobre 2007 #

    Beh, non mi sembra che gli argomenti del mio post siano molti, o molto variati: le possibilità di fraintendimento sono tendenti a zero...

  • massimo moruzzi
    18 ottobre 2007 #

    Ludo, non penso che Massimo sia stato inviato a San Francisco in quanto radiologo, ma per quello che scrive e ha scritto negli ultimi 10 anni sul mercato delle telecomunicazioni e su Internet.

    Poi, ovviamente, ciò che scrive può anche non trovarti d’accordo, ma tirare in ballo sta roba del suo secondo lavoro nonchè errore di gioventù (radiologo, appunto) mi sembra trolleggiare, no?

  • ludo
    18 ottobre 2007 #

    Massimo (dotcoma), secondo o primo? Comunque è proprio il punto che ho sollevato io: è andato da esperto ma non ne ha scritto da esperto.

    Per me il pezzo di Radar che ho citato (e altri comparsi in seguito sempre dalla stessa conferenza) sono interessanti e hanno aiutato a comporre dei pezzetti di mosaico (che se ne fa HP di Tabblo? risposta: cerca di rivoluzionare l’utilizzo della stampa, un po’ come ha fatto Mac con l’iPhone, ecc.).

    Mi sarei aspettato (e forse anche Nòva si sarebbe aspettato) di leggere cose simile da Massimo (mante), invece che sapere che la registrazione apriva alle sette, i panini americani sono giganteschi, l’iPhone verrà venduto abloccato in Francia, e i blogger italiani vanno a una mega-conferenza e continuano a pensare che Marc Canter sia uno di quelli che innova veramente.

    Rendo l’idea? Non basta avere un blog, scriverci e masticare di social software per sapere cogliere e soprattutto riportare le tendenze e le spinte innovative di Internet. La blogosfera italiana è una delle più povere di contenuti del mondo civilizzato, così come le aziende e startup italiane sono le meno visibili e meno di successo. Forse perchè siamo il paese in cui il merito, e la meritocrazia, non esistono e si procede per logiche diverse. Che stanno dando i frutti che vediamo.

  • Dario B.
    18 ottobre 2007 #

    Massimo Mantellini è andato al Web2Summit su incarico di Nova-Sole24ore, per cui forse è su quelle pagine (web o cartacee) che dovremo leggere il frutto del lavoro fatto là.

  • massimo moruzzi
    19 ottobre 2007 #

    Ciao Ludo, Dario mi ha tolto le parole di bocca.

  • ludo
    19 ottobre 2007 #

    Bah, vedetela come volete. Massimo (mante) ha scritto sul suo blog ieri che pubblicherà *un* pezzo su Nòva, su Evan Williams, "i quadri di Rothko e la grande complessita’ che sta dietro a molte delle cose piu’ semplici della nostra vita".

    Sarà sicuramente un pezzo molto poetico e profondo, ma mi chiedo se alla conferenza non ci fossero innovazioni degne di essere riportate (anzi mi rispondo da solo, le innovazioni c’erano), e soprattutto se ha senso mandare un blogger quando poi il ritorno è un articolo a stampa e nessun insight dalla conferenza.

  • massimo moruzzi
    19 ottobre 2007 #

    boh. cose tecniche tanto tu ne leggi in inglese, no? Penso che Massimo sia là per raccontare a un po' di italiani che non sanno l'inglese e non hanno idea di cosa sia sto web2.0 (qualunque cosa sia) cosa succede oltreoceano dove Internet non è solo Jumpy o le suonerie, no?

  • ludo
    19 ottobre 2007 #

    Appunto. Massimo racconta agli stupidi italiani qualche cosa di carino su questo misterioso Web 2.0, infarcendolo di citazioni culturali e bei pensieri. Tutto bello, tutti contenti. Intanto il divario dal resto del mondo si allarga.

    E comunque per fare un articoletto divulgativo sul Web 2.0 non c’è bisogno di farsi 15 ore di aereo, spendere un mucchio di soldi, e andare a una conferenza dove si dicono un sacco di cose nuove e interessanti. Ah già, per un pubblico estero, noi italiani al massimo riusciamo a digerire l’editoriale della rosea, figurati il Web 2.0…

  • ludo
    19 ottobre 2007 #

    E ai lettori del Sole non interessa, ad esempio, capire la strategia di acquisizioni di una multinazionale come HP. Figurati, al massimo arrivano a digerire l'acquisto a rate di un LCD per i mondiali di calcio...

  • Qix.it
    19 ottobre 2007 #


    Riprendo la querellesu Massimo al Web2Summit…

  • massimo moruzzi
    19 ottobre 2007 #

    >Figurati, al massimo arrivano a digerire l’acquisto a rate di un LCD per i mondiali di calcio…

    temo di sì ;-)

    Vediamo cosa ne esce fuori. Articoli sul Sole ancora non ne sono arrivati, no? Certo, parlare col capo R&D di HP deve essere sia interessante, sia difficile.

  • massimo moruzzi
    19 ottobre 2007 #

    comunque, mi chiedo se inchieste e interviste interessanti cose come quelle che auspichi tu vengano pubblicate sul NY Times, sul Financial Times, su Le Monde etc. oppure no, perchè troppo specialistiche e piuttosto da blog, da convegno, da libro, da aula universitaria.

  • ludo
    19 ottobre 2007 #

    Su bog tipo quello di Massimo? :)

  • massimo moruzzi
    19 ottobre 2007 #

    Ludo, secondo me non devi paragonare il blog di Mantellini–nè il mio, nè i ltuo, posso dirlo?–a quelli di John Battelle o Nicolar Carr…

    ma paragonare quello che scriverà su Nòva a quello che scriveranno i suoi colleghi su Corriere, Repubblica, NY Times, Le Monde, El Pais etc.

  • SignorNo
    19 ottobre 2007 #

    Porcoddue...