altre destinazioni

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

categorie

archivi

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

Nemo profeta, ecc. ecc.

27 novembre 2007

11 commenti

categorie

Per la proprietà transitiva delle opinioni, a Massimo dovrei piacere anch’io. Peccato che sul suo editoriale non citi né me né Gaspar, e si decida a sbilanciarsi solo quando scende in campo Macworld. Ma forse sbaglio io, probabilmente è così che si arriva in cima, e si viene chiamati a presenziare alle tavole rotonde (sempre che a uno piacciano queste cose, eh).

11 commenti

  • Neko
    27 novembre 2007 #

    ROFL, dai lascia stare gli anziani. Piuttosto qualcuno gli spieghi come installare un CMS che non faccia così schifo e che, soprattutto, consenta permlink umani.

  • massimo mantellini
    27 novembre 2007 #

    Come forse sai Ludo quando uno e' un tipetto inutilmente acido come te la proprieta' transitiva delle opinioni non si applica, mi spiace ;)

  • ludo
    27 novembre 2007 #

    Massimo, che sia inutile lascialo giudicare agli altri. E dovresti sapere che non sono un "tipetto". La prossima volta che ci vediamo se vuoi te lo faccio notare...

  • ludo
    27 novembre 2007 #

    Neko, credo che sia una sorta di snobberia, per far vedere ai n00b che lui c'era già quando le piattaforme di blogging erano tutte hack inguardabili...

  • massimo mantellini
    27 novembre 2007 #

    Guarda Ludo, senza alcuna acredine, essere acidi in rete non paga mai - per questo dico "inutilmente", e te lo dice uno che ha sofferto dello stesso vizio per molto tempo. Poi puoi anche non crederci ovviamente. Sul "tipetto" invece giuro che non ho capito cosa intendi...

  • Neko
    27 novembre 2007 #

    Eh beh per quello basta la fotosss! :DDD

  • Dario Salvelli
    27 novembre 2007 #

    Cerchiamo di andare oltre le simpatie personali: proprio ieri su Twitter esprimevo dubbi simili riguardo il linking spesse volte considerato con modi estremi. Link troppo facili o braccine troppo corte: ci vorrebbe soltanto una giusta misura. Se si contestualizza non solo citando ma anche fornendo a chi ci legge un quadro completo (e questo vuol dire dare fonti,url ed altre risorse) credo si può essere coerenti non solo con se stessi (provando a rileggersi in un altro momento) ma anche con l'aggregazione dei contenuti: altrimenti basta rinchiudersi, non aggregare i propri pensieri e fornire delicious e basta. Per dire che a volte ci sono momenti nei quali mi chiedo se ciò che scrivo può non interessare agli altri anche se spesso mi viene automatico parlare di cose che non ho già letto altrove: alla fine dipende dall'obiettivo che si ha con il blog. Personalmente scrivo più per me che per chi mi può leggere.

  • Mr Oz
    27 novembre 2007 #

    Fatti (con il tono altezzoso e fastidioso della avvocatessa dello studio legale in Philadelphia):

    Il blogger mangia polemica a colazione.

    Quando uno cita alla lettera un altro lo mette tra virgolette e lo accompagna si link sul web o fonte sulla carta.

    Uno è libero di citare chiunque ed è libero di non citare chi gli sta, anche se poco, sulle sfere basse. Anche se l’altro ha le medesime idee.

    O no?

  • Dario Salvelli
    28 novembre 2007 #

    Quel "Fatti" è davvero antipatico, altro che "non linking". Si Oz è libero di farlo anzi almeno io preferisco chi non usi il "lecca lecca link" piuttosto che il contrario.

  • massimo moruzzi
    28 novembre 2007 #

    ehi, ma quanto te la tiri, Macworld è comunque la bibbia di una religione ;-)

  • davidonzo
    29 novembre 2007 #

    Ultimamente noto molto nervosismo blogger. Non accuso nessuno, mi ci metto anche io in mezzo.

    Più autocritica e meno critica non sarebbe una cattiva idea.

    Sono abbastanza d’accordo con Mr Oz.