altre destinazioni

vedi anche

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

categorie

archivi

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

Non pendolare in ostaggio

30 gennaio 2008

3 commenti

tag

categorie

Mi associo alla protesta di Contromano: anche se in generale i mezzi pubblici a Milano sono abbastanza efficienti ci sono aberrazioni difficili da mandare giù, che non invogliano certo all’utilizzo del mezzo pubblico. Eccone alcune sperimentate personalmente, tutte nei giorni feriali e tutte in orari non esattamente di punta ma nemmeno notturni (dalle 19:00 alle 20:00, dalle 09:00 alle 09:30, ecc.):

  • attese superiori ai 10 minuti (una volta ne ho visti 14 sul pannello luminoso) alla fermata del metrò di Lotto in direzione centro
  • attese di una ventina di minuti abbondanti (capitava anche di aspettare mezz’ora quando lavoravo in Lorenteggio) per la 78, in entrambe le direzioni
  • idem per il tram 1 verso il centro in corso Sempione, spesso passano sei o sette degli altri numeri alla stessa fermata senza che si veda un 1
  • filobus della 90/91 così pieno che non si riesce nemmeno a salire

Spesso penso che dovremmo mettere su un sito apposta, dove segnalare i disservizi e pubblicare le foto fatte con il cellulare dei pannelli luminosi, indicando la linea, l’ora e la fermata.

3 commenti

  • Marco Cattaneo
    30 gennaio 2008 #

    Se si parlasse di Roma, i valori che hai riportato dovrebbero essere moltiplicati per 2 nei giorni feriali e per 3 nei festivi. Allegria!

  • riffraff
    30 gennaio 2008 #

    Sono con Marco. La mia risposta al punto due, ad esempio sarebbe "cazzo, così poco?"

    E io parlo da pendolare che per andare a roma deve pure prendere ill treno, e che pensa che di non riuscire a prendere *un treno* perché troppo pieno possa capitare solo a sud di grosseto.

    Insomma, tirati su, potrebbe andare molto peggio :)

  • darkbyte
    31 gennaio 2008 #

    Qui a Taranto questa è cronaca di ordinaria quotidianità... Anzi aspettare un autobus per 10 minuti significa essere stati fortunati, inkia oggi il pullman è passato subito!!!