altre destinazioni

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

archivi

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

Narcos (consigli di lettura)

29 settembre 2008

2 commenti

Se vi è capitato sotto gli occhi lo speciale di oggi del Corriere (a pagina 10 e 11) sui narcos, vi interessa l’argomento e avete voglia di spararvi un romanzo di quasi 600 pagine, procuratevi “The Power of the Dog” di Don Winslow. Un polpettone sostanzioso, violento (a volte quasi pulp) e godibilissimo da uno dei miei autori preferiti di questo ultimo anno/anno e mezzo.

Stranamente non è ancora disponibile in italiano, forse la mole ne rende un po’ costosa la traduzione. Potete consolarvi con “L’inverno di Frankie Machine” (“The Winter of Frankie Machine”), forse il miglior romanzo di Winslow, pubblicato recentemente da Einaudi.

Il mio prossimo cellulare

23 settembre 2008

12 commenti

Il primo cellulare con Android.

Il mio prossimo cellulare potrebbe essere questo, e forse è la volta buona che mi decido a imparare Java (orrore).

Sempre più stupidi

22 settembre 2008

8 commenti

E così le FS, anzi Trenitalia, hanno deciso che zecche e pulci sui treni sono dovute non a mezzi vecchi e mal puliti, ma alla presenza di cani a bordo. Come se ce ne fossero tanti, come se fosse facile portarli tra limiti (niente Eurostar, e ormai i treni a lunga percorrenza lo sono quasi tutti), imposizioni (museruola, pagamento del biglietto ma niente posto), sovraffollamento e generale poca tolleranza del pubblico viaggiante.

Il classico rimedio all’italiana: qualche bel titolone sul giornale, una soluzione apparentemente semplice ma in realtà pochissimo razionale, e un bel giro di vite ai già limitati diritti di una fascia di utenza poco protetta, i padroni dei cani non automuniti appunto. I quali a questo punto potrebbero aspettarsi anche altri soprusi: hai un cane a casa? rapa i figli a zero prima di mandarli a scuola; hai un cane a casa? disinfestazione obbligata ogni mese; eccetera. Per non parlare dei cani che verranno abbandonati prima di qualche partenza, in barba a leggi e sanzioni (penali) che ovviamente quasi mai vengono applicate.

Chi ci guadagna? Le FS che se la cavano con un bel comunicato stampa e una variante al regolamento, invece di spendere soldi per l’ammodernamento dei vagoni e il miglioramento dei servizi di manutenzione. E il carrozzone automobilistico, dato che per viaggiare con un cane sarà necessaria l’auto di proprietà. Ora manca solo che il divieto venga esteso ai mezzi pubblici ed ai taxi. Se state per innescare una polemica, andate prima a documentarvi su come sono trattati i cani nei paesi civili.

Piccolo consiglio musicale / 2

18 settembre 2008

1 commento

È da ieri che ascolto questo brano del congolese Madilu System, stella del soukous scomparsa poco meno di un anno fa.

PS – Se suonate la chitarra e scoprite che il soukous fa per voi, su YouTube c’è qualche lezione.

A cosa servono le Blogfest

17 settembre 2008

2 commenti

“You make also cac figure if you tell the people that you speak the inglish and you ares international profil, and then you scrive like a bambin of asilation school! [...] Ah, and please don’t tirate it yourself. Nessun creds.” —FN

“È per questo che ultimamente giro sempre con lo zaino delle medie pieno di Pangoccioli, DS e fumetti Squalo. Ma se mi capitasse di finire su un pianeta disabitato, e se su questo pianeta finissero anche Vicky Gitto, MCC e Freddi, e se un dio di qualche tipo mi consegnasse una Beretta dicendo “ne resteranno soltanto tre, scegli tu chi eliminare”, io mi sparerei un colpo in culo senza pensarci due volte. Sperando che la pallottola raggiunga il cervello molto, molto lentamente. E fra dolori lancinanti” —NZ

Se usate la cache di Django...

10 settembre 2008

Se usate la cache file-based di Django, occhio a un problema che potrebbe facilmente paralizzarvi la macchina: ad ogni salvataggio di un contenuto nella cache, viene controllato il numero di oggetti (quindi file) esistenti, per vedere se è il caso di fare pulizia. Ovviamente, dato che è una cache file-based, scorrere qualche decina o centinaia di migliaia di file e directory non è un’attività trascurabile, e farlo magari su più richieste concorrenti lo è ancora meno. Se avete quindi più di qualche migliaio di oggetti (io su BB ne ho in media 100-120k) cambiate tipo di cache, o estendete CacheClass in filebased.py facendo override di _num_entries. Uomo avvisato…