altre destinazioni

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

categorie

archivi

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

A zonzo per Milano / 1

21 luglio 2009

5 commenti

categorie

Cambiare ufficio — se non si ha l’abitudine di intrupparsi nel solito bar o (peggio) self service in pausa pranzo — è un ottimo modo per scoprire un nuovo quartiere e le persone che ci vivono, e ogni tanto per stupirsi di fronte ad angoli di città che non avevamo mai visto prima.

L’altro giorno, mentre andavo per la prima volta alla De Marchi a farmi una nuotata, ho scoperto che il naviglio della Martesana sbuca in superficie dove termina via Melchiorre Gioia, in un angolo suggestivo di vecchia Milano conosciuto come Cascina dei Pomi. Se una domenica avete poco da fare, c’è di peggio di un tuffo in piscina seguito da pranzo sotto i glicini della cascina, e passeggiata post prandiale lungo gli argini della Martesana (foto fatta col Nokia mentre passavo).

5 commenti

  • alberto
    21 luglio 2009 #

    "ho scoperto che il naviglio della Martesana sbuca in superficie dove termina via Melchiorre Gioia" Sbuca in superficie? E allora a Crescenzago è sottoterra?

  • ludo
    21 luglio 2009 #

    Ok, "si inabissa". Sai com'è, da Milano sembra che tutto abbia inizio da qui... :)

  • .mau.
    22 luglio 2009 #

    aspetto sempre che mi riaprano il passaggio sotto la ferrovia (colpa del collegamento Centrale-Malpensa). In bicicletta era una gioia :-), visto che tagliavo Milano al solo rischio di affettare qualche falange di pedoni fermi in mezzo alla pista.

  • Boh/Orientalia4All
    29 luglio 2009 #

    in effetti è bellissimo! Almeno in foto..:)

  • Nina
    3 agosto 2009 #

    Concordo, il capoluogo lombardo riesce a stupire, qualche volta pure in positivo ;) Bella foto, complimenti!