altre destinazioni

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

archivi

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

Blogbabel 3.0

16 novembre 2009

3 commenti

Come alcuni di voi si saranno accorti, settimana scorsa Blogbabel ha cambiato aspetto. Avrei voluto scrivere qualcosa prima, ma il poco sonno accumulato in queste ultime settimane e un ritorno di influenza mi hanno fatto rimandare fino ad ora.

Le modifiche rilasciate sono il primo risultato della collaborazione con il team di Liquida (che per chi non lo sapesse ha rilevato Blogbabel ormai quasi due mesi fa), e non sono state solo cosmetiche ma hanno avuto un impatto significativo anche sul backend, la struttura dei dati raccolti, l’ottimizzazione per i motori di ricerca e l’usabilità. Non sto a ripetere  qui l’elenco di cosa è cambiato, altri l’hanno fatto prima di me e anche il comunicato stampa di Banzai è abbastanza trasparente al riguardo.

Quello che posso aggiungere a quanto già scritto, sono le mie impressioni dopo un paio di mesi di lavoro a stretto contatto con il team di Liquida. Partiamo dalla cosa più importante: le aspettative che mi ero creato durante la fase di negoziazione, che hanno avuto un peso rilevante nella scelta di vendere a Liquida, sono state ampiamente soddisfatte e anzi superate.

Da Liquida ho trovato entusiasmo, e non solo quel tipo di entusiasmo che dovrebbe contraddistinguere le startup con investitori alle spalle, persone giovani e capaci nel team, e progetti interessanti da sviluppare. Certo, in Liquida non manca tutto questo e quando passo da loro in ufficio mi sembra di respirare una boccata d’aria rispetto all’atmosfera stagnante e piuttosto deprimente del mio lavoro “normale”. Quello che non mi aspettavo è l’accoglienza riservata a Blogbabel, l’energia creativa che ho visto spendere in brainstorming su come valorizzare il lavoro fatto in questi anni, l’attenzione per le specificità del progetto. La differenza emotiva per me che sviluppo rispetto agli anni precedenti è stata enorme, l’entusiasmo (per un progetto che ho partorito e amato per molto tempo) contagioso e mi sono ritrovato a lavorare e immaginare Blogbabel come non succedeva ormai da tanto.

Insieme a questo, trovare nel gruppo persone davvero in gamba con competenze specifiche su SEO, design, usabilità e altre discipline in cui da solo mi barcameno con scarso successo, è servito a scaricarmi da responasabilità che mal sopporto e farmi concentrare su quello che mi piace di più e credo di saper fare meglio: lo sviluppo e la modellazione dei dati.

Come dicevo sopra, il risultato è solo l’inizio di quello che sembra sarà un lavoro lungo, intenso e (speriamo) pieno di soddisfazioni. Nei prossimi giorni, appena mi sono ripreso un po’, vedrò di pubblicare qualche post su alcune tecniche che ho utilizzato per ottimizzare l’accesso ai dati, condito magari da considerazioni un po’ più generali sulle specificità di servizi web di medie dimensioni (o grandi, se guardiamo alle dimensioni del db di Blogbabel che è arrivato a una cinquantina di Gb di dati “live”). Se nel frattempo avete qualche curiosità particolare, chiedete pure nei commenti.