altre destinazioni

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

categorie

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

Nuovo aggregatore: Rojo

9 settembre 2005

Il ritorno dalle vacanze è il momento giusto per fare un po’ di pulizia: dopo il trasloco di Qix.it e di questo blog, è toccato all’aggregatore. Il derivato di FeedOnFeeds che uso da anni è troppo pesante per un ambiente di hosting condiviso.

Un aggregatore desktop non è abbastanza, dato che uso computer diversi sia a casa che in ufficio e non potrei tenerne più copie sincronizzate (e oltretutto uso Linux). Bloglines oltre a non piacermi granchè ha seri problemi con i proxy dell’ufficio, dove è praticamente inutilizzabile. La scelta è così caduta su Rojo, che in queste prime ore di utilizzo mi sta sempre più convincendo. Pulito, essenziale, e con un ottimo supporto alle tag sia per i feed che per i songoli articoli, che possono essere salvati tipo del.icio.us. Se siete alla ricerca di un aggregatore web provatelo, ne vale la pena. Prossimamente il post sulle vacanze.

Machinima: Red Vs Blue

7 agosto 2005

ImANewbieBell’articolo del New York Times su Red Vs Blue e il fenomeno machinima, segnalato oggi da Slashdot. Per chi come me non avesse idea di che sia Red VS Blue o che significhi machinima, si tratta di sceneggiati recitati da personaggi di videogame. Idea divertente, che mi ha fatto tornare in mente i fumetti realizzati da alcuni giocatori di Ultima Online. Il più divertente e conosciuto è sicuramente ImaNewbie (traducibile come SonoUnPrincipiante), ce n’era anche uno spassosissimo di pirati che ora non riesco a recuperare.

L'ultimo editoriale da Basra

5 agosto 2005

Fa impressione leggere l’ultimo editoriale da Bassora di Steven Vincent, il reporter freelance americano rapito e assassinato l’altro ieri, in cui denuncia l’asservimento delle nuove forze di polizia ai gruppi religiosi che dominano l’area, e l’atteggiamento pilatesco delle forze inglesi. Altri link ai pezzi di Vincent nel necrologio di Kathryn Jean Lopez su National Review.

Cosa possono imparare le aziende dall'Open Source?

5 agosto 2005

What Business Can Learn from Open Source è il titolo dell’intervento di Paul Graham alla O’Reilly Open Source Convention di quest’anno. Anche se alcune delle argomentazioni di Graham sono un po’ superficiali, la sostanza è (come al solito) interessante e innovativa, riconducendo alcune delle tendenze in atto da anni su Internet ad un quadro omogeneo e coerente. Quadro noto a chi sguazza tra Web e sviluppo Open Source (e magari di giorno lavora in una grande azienda), meno noto ai più, sconosciuto e sicuramente inviso ai manager. A proposito di (top) manager, definizione calzante della categoria italiana data da Ricucci e pubblicata oggi sul Venerdì di Repubblica: i “furbetti del quartierino”.

Echi da OSCON

3 agosto 2005

1 commento

Difficile per noi italiani frequentare le conferenze oltreoceano, anche quelle importanti come la O’Reilly Open Source Convention che si sta tenendo in questi giorni. Ci tocca quindi rimediare con i resoconti di chi c’era, come Matt Raible segnalato dal sempre più affidabile lesscode.

Scorrendo velocemente le trascrizioni, colpiscono in particolare:

Cosa non va negli operatori mobile italiani

1 agosto 2005

T-Mobile MDA IVOgni tanto ripenso a quando, appena comprato il Palm IIIx, sognavo il giorno in cui anche in Italia sarebbe stato possibile avere una connessione dati su un palmare a prezzi accettabili. Sono passati parecchi anni, e nonostante i tanto strombazzati avanzamenti tecnologici, l’enorme diffusione dei cellulari, e l’utilizzo popolare di Internet, siamo ancora più o meno allo stesso punto.

Certo, per chi ha molti soldi (propri o più probabilmente della società per cui lavora), Internet su un palmare è una realtà. Tutti gli altri devono accontentarsi della linea fissa o di qualche wireless compiacente trovata per strada. Con buona pace di chi sostiene (giustamente) che l’accesso diffuso ed economico alla rete sia un fattore importante di crescita economica.

questo post continua, leggi il resto

Lesscode

28 luglio 2005

L’ho consigliato su Qix qualche tempo fa ma non fa male ripeterlo qui: se vi interessa l’evoluzione prossima futura del Web e volete controbilanciare un po’ i troppi post di PR o dei soliti egomaniaci, fatevi un giro su lesscode.org. Particolarmente consigliati: Web Thinking, Web Architecture Roundup, Motherhood and Apple Pie.

ReST, Web Services e Slashdotting

19 luglio 2005

Sam Ruby: “If one views a wiki as a state machine, then being able to do a redirect is effectively changing the programming of the application.” O come sopravvivere a Slashdot con una riga di codice, e trarne illuminanti deduzioni sulla potenza di ReST e il catafalchismo delle soluzioni che predominano in ambito Enterprise.

Troppe novità di questi tempi per tenere aggiornati i miei blog con un po’ costanza, prima o poi riuscirò ad avere un po’ più di tempo e magari raccontarvi cosa bolle in pentola.