altre destinazioni

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

categorie

archivi

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

Di che parlo al BarCamp?

20 novembre 2006

6 commenti

Sono finalmente riuscito a dare un’occhiata alla pagina del BarCamp di Torino per confermare la mia presenza, e non ho resistito alla tentazione di aggiungere altri due argomenti su cui mi piacerebbe parlare. Quattro sessioni forse sono troppe, vediamo se con il vostro aiuto riesco a individuare quelle più interessanti. Ecco gli argomenti:

  • Installare Lightpress e sfruttarlo per ottimizzare il proprio blog. La presentazione che avrei dovuto fare a Milano. Lightpress funziona bene, regge siti che fanno milioni di pageview al mese, è super-customizzabile e soprattutto permette di creare nuovi temi senza toccare una riga di PHP. Credo che possa essere interessante per chi fino ad ora ha smanettato con WP per creare siti commerciali, e per chi vuole un layout diverso dai soliti e non ha la pazienza per tuffarsi nel codice intricato di WP. Mi piace pensare che una sessione di presentazione di Lightpress, con qualche esempio di plugin e modifica dei temi possa servire per farlo conoscere ed utilizzare, ma forse mi sbaglio.
  • Blog, layout, contenuti e contesti: cosa proporre al lettore, e quando. Qualche considerazione su un argomento che mi sta a cuore da un anno o due, e che ha modellato alcune delle funzionalità di Lightpress. Vorrei esaminare le modalità di posizionamento e scelta dei contenuti di alcuni blog, per stimolare una discussione sull’argomento.
  • Qualche dato (e qualche grafico) sulla blogosfera italiana dopo un mese e mezzo di crawling. Uno stato della blogosfera casereccio, utilizzando i dati su post e link che stiamo raccogliendo per la classifica. Dovrei prepararmi, lo faccio solo se c’è un numero sufficiente di persone interessate.
  • Appunti di computing asincrono distribuito in Python con libevent e spread. Una mini-sessione per pythonisti (presenti e futuri), in cui mi piacerebbe esplorare alcune delle tecnologie che sto utilizzando per la versione 1.0 del backend della classifica. Anche per questa sessione c’è bisogno di un po’ di preparazione, che eviterei volentieri se non ci sono abbastanza persone interessate.

Sempre in tema di BarCamp, sono indeciso se fare la levataccia (si fa per dire) e prendere il treno delle 07:43 da Milano, o andare a Torino la sera prima. Se qualcuno parte da Milano in treno sabato mattina si faccia sentire, che magari si viaggia insieme.

Spigolature / 9

24 ottobre 2006

3 commenti

Chi controlla i controllori? Pare che la Comunità Europea, che dovrebbe essere tra gli organismi preposti alla tutela del diritto d’autore, stia violando da anni la proprietà intellettuale di Systran, la società francese leader mondiale nello sviluppo di software per la traduzione automatica. Secondo Bruno Giussani di Lunch over IP, che riporta i dettagli dello scandalo in divenire, sarebbe un po’ come se la CEE avesse deciso di apportare modifiche a Windows, dando in appalto il progetto a una società terza senza nemmeno consultare la Microsoft.

Il nuovo Acrobat. Si chiama Digital Editions il successore di Acrobat, rilasciato in beta dalla Adobe per Windows e prossimamente disponibile su tutte le altre piattaforme. Il nuovo programma introduce finalmente il reflow del testo per adattare la pagina alle dimensioni dello schermo, una funzionalità indispensabile per leggere su smartphone e palmari, ed è decisamente orientato verso la fruizione di ebook. Dai tanti segnali di questo periodo, non è azzardato ipotizzare che gli ebook si stanno avviando a diventare un fenomeno di massa. Restano le perplessità sullo schema DRM proprietario. Maggiori dettagli sul sempre interessante TeleRead.

Un BarCamp affollato. Gaspar si chiede — giustamente — come e se si riusciranno ad accomodare le 25 e più sessioni previste nell’unica giornata del BarCamp di Torino. Secondo me, dato che molte sessioni sono iperspecialistiche e avranno un pubblico limitato, non avranno bisogno dello spazio di una sala ma si trasformeranno in chiacchierate di poche persone introno a un portatile, e potranno quindi essere programmate in parallelo. Il distributed computing è la via del futuro…

Spigolature / 5

11 ottobre 2006

1 commento

La RAI non ci becca proprio. Esilarante la descrizione dei Macchianera Blog Awards su TGR Rubriche della RAI: “I navigatori di Internet hanno potuto votare tra i nominati, con un sistema abbastanza complesso che però ha evitato irregolarità, e hanno contribuito così a stilare la classifica finale.” Ovviamente il link su “classifica finale” punta alla top100, che con Macchianera e i Blog Awards c’entra proprio poco. Apprezzabile comunque òa dovizia di link, tra cui manca solo quello ai post dei Blog Awards.

Patrocinio sì, patrocinio no. Massimo critica la scelta di far patrocinare il prossimo BarCamp di Torino ad Assodigitale: “Anche io sono favorevole a una votazione. Ma poi anche a stabilire un prezzo, che se no lo sponsor col braccino corto lo faccio anche io – e di sicuro porta più gente e gente più in tema col Barcamp questo blog che non il sito di Assodigitale.” E rincara in un post successivo: “…se diciamo di sì solo per poter dire in giro oh che fighi che siamo, oh che bello, ci ‘sponsorizza’ Assodigitale, facciamo la figura degli sfigati… Al BarCamp di Londra Yahoo!, eBay e la BBC hanno messo la sede e pagato tutti i pranzi… in Irlanda hanno tenuto un BarCamp in questo bellissima struttura per start-up a Cork.” Condivido in pieno.