altre destinazioni

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

categorie

archivi

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

Iniziamo a smanettare un po' con l'Iliad

23 novembre 2007

L'Iliad spacchettato

Stamattina è arrivato l’Iliad che Antonio mi ha mandato in prova, non per farne una recensione dato che ormai è in vendita da un po’ di tempo, ma per vedere se mi viene in mente qualche idea “smanettosa”, dato che monta Linux e ha una comunità di sviluppatori abbastanza attiva.

questo post continua, leggi il resto

Recensioni utente del Kindle

21 novembre 2007

1 commento

Su un blog che leggo di solito per altri motivi è comparsa una recensione del Kindle fatta dall’autore, che ha già avuto altri lettori di ebook in passato:

The EVDO works like magic. Buying books online with a click, no software required, is the killer feature here, and it’s perfect.

Un’altra recensione (stanno spuntando fuori come funghi ovviamente):

Finally, I go to the “Experimental” menu (the menu bar selector is
weird, but cool!) and choose Basic Web Browser. Enter my blog’s
address. It loads it. Holy moly. Fast. No configuration. Nothing. I
have to collect my jaw from the floor. There’s something to be said for
seamless, and this rivals apple.

I sorgenti del Kindle

20 novembre 2007

1 commento

Un altro tassello che si aggiunge al mosaico Kindle: il codice sorgente è liberamente disponibile. Come ho già detto, il DRM è inevitabile fino a che gli ebook non saranno un fenomeno di massa. Questo non vuol dire che il Kindle sia un walled garden, la questione è un po’ più articolata di come la raccontano in molti.

Aggiornamento. I libri acquistati su Amazon per il Kindle possono essere condivisi tra più lettori appartenenti allo stesso account, il lettore supporta vari formati aperti (HTML, TXT, ecc.) e ovviamente MP3, eccetera. Un po’ meno di sensazionalismo ogni tanto non guasterebbe mica, specie quando un prodotto è appena uscito e non si sa ancora bene come funzioni o cosa supporti.

Kindle, l'iPod dei libri

19 novembre 2007

23 commenti

Oggi finalmente è stato lanciato il Kindle — il lettore di ebook di Amazon — che non è un semplice gadget basato su inchiosto elettronico come altri già sul mercato da tempo, ma fa parte di un progetto ben più ambizioso che per molti versi riguarda quello intrapreso da Apple con l'iPod qualche anno fa. Prima di vedere in cosa consiste l'offerta di Amazon, sgombriamo subito il campo dagli equivoci e tiriamo le orecchie a qualche blogger che lo critica senza aver prima fatto i compitini a casa: il Kindle non è un walled garden, o meglio lo è ma in maniera non dissimile dall'iPod che quegli stessi blogger hanno in tasca. Il lettore di Amazon è sì basato su un formato proprietario, e i libri acquistati online sono sì protetti da DRM, ma il formato è conosciuto, diffusissimo, e ci sono sia applicazioni gratuite per effettuare la conversione, che intere biblioteche di libri di pubblico dominio già convertiti. Il Kindle usa infatti Mobipocket, come era prevedibile dato che Amazon ha acquisito qualche tempo fa la società francese dallo stesso nome che l'ha sviluppato. Sgombrato quindi il campo dagli equivoci, vediamo cosa ha di diverso il Kindle dai lettori basati su inchiostro elettronico già in commercio.

questo post continua, leggi il resto

Epaper, una sperimentazione alternativa

28 aprile 2006

7 commenti

esempio fittizio di scelta delle sezioni di un quotidiano in formato elettronicoRiprendo a distanza di qualche ora il tema della distribuzione elettronica de la Repubblica annunciato ieri, ipotizzando un progetto alternativo che secondo me avrebbe molto più senso, e molto più successo.

Il progetto annunciato sembra infatti un’operazione puramente di marketing, che salta sul carrozzone di una tecnologia nuova e poco sperimentata (il lettore basato su eink), piuttosto che capitalizzare soluzioni esistenti con un’occhio all’utilizzo corrente dei media e della tecnologia.

questo post continua, leggi il resto

Epaper e media tradizionali

27 aprile 2006

1 commento

Massimo Mantellini segnala l’esperimento del gruppo l’Espresso che, seguendo l’esempio di editori stranieri come il New York Times, ha deciso di sperimentare la distribuzione elettronica del proprio quotidiano la Repubblica ad un ristretto numero di abbonati dotati del nuovo iRex Iliad.

Da accanito lettore di ebook non posso che essere contento di queste iniziative, nonostante i molti dubbi sull’ennesimo matrimonio tra editoria e nuove tecnologie. Temo però che la decisione di iniziare subito la sperimentazione sia poco felice, in parte per i problemi di gioventù che ancora affliggono l’iLiad e i lettori basati su eInk (dimensioni, lentezza di elaborazione delle pagine, assenza di lettori per i formati più diffusi, schemi di licenza dei contenuti machiavellici), in parte per i problemi cronici ancora irrisolti (DRM, prezzi paragonabili alle versioni stampate) che limitano la diffusione dei libri in formato elettronico.

Una diffusione degli ebook su larga scala sarà possibile solo quando le tecnologie saranno maturate e ci sarà un accordo globale sugli standard. E forse come osserva un commentatore del post di Massimo, quando saranno disponibili lettori di ebook con schermi srotolabili. Se vi interessa approfondire il tema, aggiungete al vostro aggregatore TeleRead, da cui ho tratto una buona metà dei link presenti in questo articolo.

Inchiostro elettronico: il futuro degli ebook?

28 settembre 2005

2 commenti

Hanlin eBook V8Dopo il costosissimo e troppo protetto Librie, potrebbe vedere la luce un altro lettore di ebook che utilizza la tecnologia e-ink (inchiostro elettronico), che permette di creare schermi sottilissimi con bianchi e neri simili a quelli delle pagine stampate. Il nuovo lettore di ebook è l’Hanlin eBook V8, e dovrebbe essere prodotto dalla società cinese Tianjin Jinke Electronics Company.

questo post continua, leggi il resto