altre destinazioni

ultimi post

ultimi commenti

tag principali

categorie

archivi

powered by

  • WPFrontman + WP

friends

copyright

  • © 2004-2011
    Ludovico Magnocavallo
    tutti i diritti riservati

Non sono certo un tipo religioso...

20 ottobre 2007

9 commenti

Visto che il test lanciato da Boh (anzi, da don Mo) sta incontrando un certo successo, mi ci sono provato anch’io, con risultati tutto sommato interessanti e in cui mi ritrovo abbastanza:

  1. paganesimo 75%
  2. agnosticismo 70%
  3. buddismo 70%
  4. islam 65%
  5. induismo 60%
  6. ateismo 55%
  7. confucianesimo 55%
  8. cristianesimo 50%
  9. paranormale 50%
  10. satanismo 40%
  11. ebraismo 30%

Se volete provarci anche voi, trovate il test qui.

Estate: facciamo i test

9 agosto 2007

10 commenti

Riprendo da Andrea questo test psicologico, che mi sembra una traduzione di un classico test americano che avevo fatto tempo fa. Ecco il mio profilo (che torna abbastanza, e incidentalmente è l’esatto opposto di quello di Andrea).

Tipo ENT

Orientamento Funzione dominante Funzione d’appoggio Funzione terza Funzione inferiore Tendenza
Estroverso Intuizione Pensiero Sentimento Sensazione Percettiva

Questo tipo è un amante delle innovazioni, delle nuove idee e dei nuovi progetti. Prova un grande entusiasmo e trova una grande energia quando può affrontare queste novità. Riesce a trasmettere questo suo entusiasmo anche agli altri. E’ una persona che può affascinare, è amichevole e spesso spiritosa. Ama essere al centro dell’attenzione ed è un ottimo comunicatore. E’ anche un eccellente negoziatore. Non tende a giudicare le persone o le situazioni, bensì a “percepirle”. E’ quindi molto aperto e flessibile. Dispone di ottime capacità di adattamento. Preferisce trovarsi in situazioni che lasciano la porta aperta a possibili cambiamenti o modifiche. Questa tendenza può essere pericolosa per il tipo intuitivo perchè rischia di portarlo a rimandare le decisioni o a cambiare continuamente posizione. Se supera questa difficoltà, di cui spesso è consapevole, tende a essere un ottimo stratega, capace di decidere con pragmatismo e spirito critico. E’ aiutato in questo dal pensiero, che è la sua funzione ausiliare. Ama risolvere i problemi. Affrontare gli ostacoli e le difficoltà rappresenta l’alimento che stimola la sua fantasia e immaginazione. E’ una persona indipendente, individualista e non conformista. Non entra generalmente in conflitto con le norme. Semplicemente riesce ad adattarsi ad esse. Una sua caratteristica piuttosto marcata consiste nell’odiare la routine o fare sempre la stessa cosa. Ha bisogno di cambiare, dello slancio e dell’energia che il cambiamento porta con sé. Tende però ad alternare fasi molto intense a periodi di stasi. Dato che la sua funzione inferiore è la sensazione, è spesso portato a trascurare dei dettagli importanti. I dettagli infatti lo infastidiscono e lo annoiano. Questa manchevolezza può portarlo a non realizzare le sue intuizioni e le sue idee e a sprecare la sua energia e il suo talento. La mancanza di giudizio e disciplina possono portarlo a farsi la fama di una persona poco affidabile, che parla tanto ma combina poco. Sul piano del lavoro è più adatto ad avviare dei progetti che a stabilizzarli. E’ comunque una persona spesso molto dotata e in grado di occuparsi di quello che le interessa. Nelle relazioni di lavoro non ha particolari problemi. Pur non essendo molto interessato ai sentimenti delle persone, sa essere equo e farsi apprezzare.